Suzuki Alto reginetta dell’Economy Run

Con una media di 26 km/l, la Suzuki Alto è stata la vettura più parsimoniosa all’Economy Run australiano

Suzuki Alto reginetta dell'Economy Run

Tutto su: Suzuki Alto

di Francesco Giorgi

04 novembre 2009

Con una media di 26 km/l, la Suzuki Alto è stata la vettura più parsimoniosa all’Economy Run australiano

Ventisei chilometri con un litro di benzina, e una punta di quasi 50 km: un risultato molto interessante, che fa della Suzuki Alto una delle citycar più parsimoniose sul mercato. Un esemplare della piccola giapponese si è classificato al primo posto nelle categorie Light e Small al Global Green Challenge, un economy run che si è disputato in questi giorni in Australia.

La manifestazione, aperta a tutte le vetture alimentate a carburanti tradizionali e alternativi, si è snodata per oltre 3000 km dal nord al sud della Nazione. Tra le vetture che hanno evidenziato le prestazioni più interessanti, la Suzuki Alto 1.0, alla quale sono stati sufficienti 123 litri di benzina per completare il percorso.

La meraviglia degli addetti ai lavori è stata notevole, quando si è scoperto che la  piccola mille Suzuki ha ottenuto, in alcuni tratti cittadini, una percorrenza di quasi 50 km con un litro, il valore più basso fatto registrare nell’economy run australiano. La media di emissioni di CO2 è stata nell’ordine degli 89,9 g/km.

Riguardo ai consumi fatti registrare dalla Alto, va comunque precisato che si tratta di una competizione svolta lungo tratti pressoché pianeggianti e nei quali la differenza la fa chi riesce a tenere una velocità media il più possibile costante. In più la competizione si è svolta a climatizzatore spento e finestrini chiusi, sempre nell’obbiettivo di contenere i consumi. Situazione tutto sommato non molto realistica nell’uso di tutti i giorni.