Scandalo emissioni: Nissan fa causa alla Corea del Sud

Nissan ha deciso di fare causa alla Corea del Sud per rispondere alle accuse relative ad un presunto scandalo emissioni.

Scandalo emissioni: Nissan fa causa alla Corea del Sud

di Francesco Donnici

27 giugno 2016

Nissan ha deciso di fare causa alla Corea del Sud per rispondere alle accuse relative ad un presunto scandalo emissioni.

Nissan ha deciso di fare causa alla Corea del Sud dopo aver ricevuto delle accuse da parte del governo di Seul relative a dei test falsati sulle emissioni della Qashqai.

I dettagli di quello che è già stato nominato il “dieselgate coreano” sono emersi dalla Reuters, secondo cui la citazione in giudizio sarebbe già stata depositata agli organi competenti. Con questa decisione, la divisione coreana di Nissan punta a contestare le accuse mosse dal ministero dell’ambiente di Seul che ha emesso una sanzione verso la Casa giapponese di ben quasi 300mila dollari, ordinando inoltre un richiamo di 814 esemplari di Qashqai distribuiti nel Paese asiatico.

Il Costruttore giapponese, dopo aver negato con forza eventuali responsabilità sull’accaduto, ha deciso di passare al contrattacco convinti di essere nella ragione, anche perché i veicoli in questione risultano prodotti nello stabilimento inglese di Sunderland, superando i rigidi controlli imposti in Europa.