Toyota: maxi richiamo per 2,87 milioni di veicoli

Il richiamo globale annunciato da Toyota interessa ben 2,87 milioni di SUV che potrebbero accusare problemi alle cinture di sicurezza.

Toyota: maxi richiamo per 2,87 milioni di veicoli

di Francesco Donnici

18 febbraio 2016

Il richiamo globale annunciato da Toyota interessa ben 2,87 milioni di SUV che potrebbero accusare problemi alle cinture di sicurezza.

Toyota annuncia un nuovo richiamo: la Casa delle tre ellissi ha annunciato una maxi operazione di controllo dedicata a ben 2,87 milioni di SUV venduti in tutto il globo e causata di possibili problemi alle cinture di sicurezza.

Le cinture di sicurezza dei sedili posteriori installate sui SUV incriminati potrebbero danneggiarsi in caso di incidente con il telaio metallico. La nota ufficiale diramata dal Costruttore giapponese afferma infatti: “In alcuni veicoli, in caso di un incidente frontale ad alta velocità, la struttura metallica del sedile posteriore potrebbe venire a contatto con la cinghia della cintura di sicurezza e tagliarla – il comunicato del Costruttore nipponico aggiunge sottolinea inoltre che – solo in queste condizioni, la cintura non può trattenere correttamente l’occupante, aumentando il rischio di lesioni in un incidente”. 

Il maxi richiamo interesserà il Rav4 prodotto tra il luglio 2005 e l’agosto 2014 e il Vanguard prodotto tra ottobre 2005 e gennaio 2016, commercializzato esclusivamente in Giappone. Gli Stati Uniti subirà il numero maggiore di richiamo con 1,33 milioni di auto, seguito dall’Europa con 625mila vetture richiamate, mentre al terzo posto troveremo il Giappone con 625mila unità.