Continental: 5 milioni di auto a rischio richiamo per airbag difettosi

L’azienda tedesca ha comunicato che il difetto agli airbag potrebbe causare il loro mancato funzionamento o l’attivazione indesiderata.

Il colosso tedesco Continental ha comunicato che ha causa di alcuni sistemi di controllo degli Airbag potenzialmente difettosi potrebbero essere richiamati fino a 5 milioni di automobili. Si tratta di veicoli prodotti tra il 2006 e il 2010 e appartenenti a diverse marche, tra cui Honda, FCA, Daimler (Mercedes, smart) e, anche se in misura minore, anche Volvo Trucks, Volkswagen e Mazda.

Secondo le informazioni diffuse dall'autorevole Automotive News, gli impianti difettosi sarebbero stati installati in vari impianti sparsi per tutto il globo e 2 dei 5 milioni distribuiti  negli USA, inoltre il loro cattivo funzionamento potrebbe causare una azionamento indesiderato o la mancata attivazione.

I costruttori coinvolti stanno avviando le varie campagne di richiamo per aggiornare i veicoli interessati: Honda richiamerà negli USA 341 mila Accord costruite tra il 2008 e il 2010, mentre il Gruppo FCA (Fiat-Chrysler) ha annunciato di aver organizzato un richiamo per ben 112 mila vetture, di cui fanno parte i modelli  Dodge Grand Caravan e Chrysler Town & Country prodotte tra il 2008 e il 2009 e le Dodge Journey del 2009.

Se vuoi aggiornamenti su CONTINENTAL: 5 MILIONI DI AUTO A RISCHIO RICHIAMO PER AIRBAG DIFETTOSI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 05 febbraio 2016

Vedi anche

Volkswagen: nuovo maxi-richiamo per 1 milione di auto

Volkswagen: nuovo maxi-richiamo per 1 milione di auto

Il CEO Matthias Müller ha annunciato un altro maxi richiamo in occasione dell’assemblea generale del Gruppo Volkswagen.

Rc Auto: costi diminuiti del 7,5% nel 2015

Rc Auto: costi diminuiti del 7,5% nel 2015

La spesa per la RC Auto in Italia rimane di 150 euro più cara rispetto a Francia, Germania e Spagna.

FCA: cambio al vertice per Alfa Romeo e Maserati

Nuovo AD per Alfa e Maserati

Wester lascia il posto a Bigland alla guida dei marchi Alfa Romeo e Maserati.