FCA e Audi: accordo per le sigle Q2 e Q4

FCA e Audi si sono accordate per consentire alla casa dei Quattro anelli l’uso delle sigle da Q1 a Q9 sui suoi modelli.

FCA e Audi: accordo per le sigle Q2 e Q4

di Giuseppe Cutrone

20 gennaio 2016

FCA e Audi si sono accordate per consentire alla casa dei Quattro anelli l’uso delle sigle da Q1 a Q9 sui suoi modelli.

FCA ha ceduto i diritti d’utilizzo delle sigle da Q1 a Q9 ad Audi, che potrà così utilizzarle per la denominazione dei suoi SUV, da sempre caratterizzati dalla lettera “Q” seguita dal numero corrispondente alla fascia del modello all’interno della propria gamma. 

A rivelare l’avvenuto accordo tra le parti è stato il CEO di Audi, Rupert Stadler, in un’intervista rilasciata a margine del Salone di Detroit. Il dirigente tedesco ha precisato che tra le due aziende non ci sarà passaggio di denaro, ma che si è trattato di uno scambio vantaggioso per entrambe: “Ognuno ha avuto qualcosa di cui aveva bisogno. Entrambi ci siamo accordati, non si tratta di qualcosa che loro avevano intenzione di vendere. Ci avevamo già provato anni fa – ha aggiunto Stadler – e loro ci avevano detto mai, ma negli affari mai non si può mai dire”. 

Oltre ad aver fatto intendere che l’accordo prevede qualcosa di simile allo scambio di marchio registrati, Stadler ha raccontato che Audi aveva provato un approccio con FCA negli anni scorsi, ricevendo tuttavia un netto rifiuto. Adesso, però, le cose sono cambiate e il gruppo guidato da Sergio Marchionne ha evidentemente ritenuto di poter trarre vantaggio dalla concessione ai tedeschi delle sigle attualmente in uso per alcune versioni di Alfa Romeo e Maserati

Quel che è certo è che, grazie al patto con FCA, Audi potrà aggiungere nei prossimi anni alla propria gamma, tra le altre, le future Audi Q1, un crossover compatto costruito sulla base della A1 atteso per il 2018, e Audi Q2, un SUV a cinque porte in arrivo entro il 2016.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...