Ferrari: il titolo a Piazza Affari dal 4 gennaio

Dopo il debutto a Wall Street, la Casa del Cavallino Rampante si prepara ad essere quotata alla Borsa di Milano.

Il Gruppo FCA continua spedito nell'operazione di scorporo del brand Ferrari dalla Fiat Chrysler Automobiles, annunciando la quotazione della Casa del Cavallino Rampante il prossimo 4 gennaio alla Borsa di Piazza Affari a Milano.

Questa importante operazione segue la quotazione dello scorso ottobre effettuata alla Borsa di Wall Street, New York. Il Gruppo italo-americano ha determinato il numero di azioni ordinarie del Costruttore di Maranello che saranno assegnate ai possessori delle sue obbligazioni a conversione obbligatoria con scadenza nel 2016. FCA distribuirà un totale di 22.243.588 azioni Ferrari ordinarie che corrispondono ai 2.875.000.000 dollari complessivi di obbligazioni a conversione obbligatoria in circolazione.

Tra il 31 dicembre 2015 ed il 3 gennaio 2016 ai titolari di azioni ordinarie FCA riceveranno le azioni ordinarie Ferrari: il calcolo del numero di azioni verrà effettuato partendo dal  rapporto di assegnazione di una azione ordinaria Ferrari ogni dieci azioni ordinarie Fiat-Crysler.

Se vuoi aggiornamenti su FERRARI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 14 dicembre 2015

Altro su Ferrari

Ferrari 812 Superfast: la più potente di sempre
Anteprime

Ferrari 812 Superfast: la più potente di sempre

La nuova 12 cilindri della Casa di Maranello sfoggia un design aggressivo e a tratti retrò abbinato ad un potentissimo 12 cilindri aspirato da 800 CV.

Ferrari: una F12 tdf per Horacio Pagani
Curiosità

Ferrari: una F12 tdf per Horacio Pagani

Una Ferrari personalizzata per la collezione privata del costruttore italoargentino.

Ferrari: inediti modelli nel suo futuro
Anteprime

Ferrari: inediti modelli nel suo futuro

Secondo Marchionne ci sarebbe "un enorme terreno inesplorato". Un'affermazione che apre nuovi scenari per la gamma del prossimo futuro.