Gli italiani guidano meno. Colpa della crisi

Secondo Assicurazione.it gli automobilisti, quest’anno, hanno percorso 5mila km in meno del 2006. E' l'effetto della crisi economica

La crisi economica ha cambiato abitudini e comportamenti. Lo sanno bene gli automobilisti italiani che, secondo una ricerca effettuata da Assicurazione.it, hanno percorso in media 12.500 chilometri negli ultimi dodici mesi, circa 5 mila chilometri in meno rispetto al 2006.

I più parsimoniosi, o sedentari se volete, sono stati i liguri con 11.247 chilometri percorsi, seguiti da siciliani (11.802) e campani (12.091). Quelli che invece non hanno saputo, o potuto, fare a meno di usare l'auto sono stati gli umbri che nell'ultimo anno hanno percorso 15.220 chilometri. Seguono a ruota i lucani (14.554) e i molisani (14.340).

Dai dati elaborati viene fuori che al Nord, in Trentino-Alto Adige si guida più che in Lombardia, Piemonte e in Veneto mentre, al Sud, i pugliesi prendono l'auto più di sardi e calabresi. Al Centro, invece, marchigiani, emiliani e toscani macinano più chilometri di abruzzesi e laziali.

Se si osserva il trend sotto la lente delle professioni, la più "mobile" è, manco a dirlo, quella dei liberi professionisti che percorrono in media 14.400 chilometri, seguiti da rappresentanti delle Forze armate (13.600), medici (13.350), dirigenti (13.200), agenti di commercio (13.100, a sorpresa anche gli ecclesiastici raggiungono la stessa soglia) e commercianti (13.064).

Operai e studenti percorrono in media rispettivamente 12.900 e 12.200 chilometri. Stando ai dati targati Assicurazione.it invece, i meno propensi a mettersi al volante sono le casalinghe (10.600), i pensionati (11.052) e gli insegnanti (11.335). I single hanno guidato in media mille chilometri in più rispetto a chi è sposato, mentre l'avere figli sembra non influire sull'uso dell'auto.

Se vuoi aggiornamenti su GLI ITALIANI GUIDANO MENO. COLPA DELLA CRISI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Lorenzo Stracquadanio | 17 settembre 2009

Vedi anche

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Un dossier che conterrebbe valori di NOx alterati pubblicato da Libération. Renault puntualizza: "Mai violato alcuna normativa".

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

La trattativa per la cessione di Opel a PSA ha attirato l'attenzione della politica e dei governi coinvolti.

Ecco le città più trafficate al mondo nel 2016

Ecco le città più trafficate al mondo nel 2016

Dall’Europa all’Asia, all’America: il TomTom Traffic Index passa al setaccio il grado di congestionamento urbano. E si scopre che Palermo…