Ford: con Techstars Mobility premia le startup

Ford è tra i grandi nomi che prenderanno parte a Techstars Mobility, un programma nato per premiare le startup più innovative.

Ford ha annunciato la collaborazione con Techstars e altri partner per dare vita al programma "Techstars Mobility, driven by Detroit".

Il progetto, indicato dagli stessi protagonisti come un incubatore internazionale di startup, si propone di incentivare la realizzazione di progetti innovativi, premiando le idee più interessanti che mirano a portare dei vantaggi nei settori della mobilità futura, del traffico, dei parcheggi nelle città e dell'inquinamento ambientale. 

Techstars Mobility sarà un "hub" creato per aiutare le nuove aziende che vogliono farsi largo nel settore dei trasporti e delle infrastrutture portando soluzioni innovative che facciano leva sull'integrazione con le più moderne tecnologie mobili, con la connettività senza fili e con i servizi cloud. 

Il progetto si compone di un piano triennale che ogni anno premierà 10 startup in tutto il mondo, le quali saranno ospitate a Detroit, la città in cui si trova la sede di Ford, e beneficeranno di tre mesi di formazione in sviluppo d'impresa,  acquisizione clienti e assunzioni di quadri, oltre a ricevere un aiuto economico di circa 120.000 dollari a testa.  

Il compito di individuare le aziende più meritevoli spetterà ad un gruppo di esperti del settore, dalla cui selezione usciranno i nomi delle 30 startup che nei prossimi anni avranno l'occasione di affermarsi nel mondo dell'industria dei trasporti, con la speranza di portare un contributo tangibile alla mobilità mondiale.

Se vuoi aggiornamenti su FORD: CON TECHSTARS MOBILITY PREMIA LE STARTUP inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 12 dicembre 2014

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".