Jules Bianchi fuori dal coma

Ad annunciarlo la famiglia del pilota con un comunicato stampa

A sette settimane dal gravissimo incidente sulla pista di Suzuka, Jules Bianchi è uscito dal coma. A comunicarlo, la famiglia del 25 enne con un comunicato stampa:

"Siamo in grado di annunciare che Jules ha fatto un passo importante - si legge - Jules non è più in coma farmacologico in cui era stato posto subito dopo l'incidente, tuttavia non è ancora cosciente. Respira senza aiuto e suoi segni vitali sono stabili, ma la sua condizione è ancora classificata come 'critica'. Il suo trattamento ora entra in una nuova fase che interesserà il miglioramento della sua funzione cerebrale. La condizione neurologica Jules rimane stabile. Anche se la situazione continua ad essere grave e può rimanere tale, è stato deciso che Jules era sufficientemente stabile per essere rimpatriato alla sua nativa Francia"

Philippe e Christine, genitori del pilota, annunciano quindi il trasferimento di Jules Bianchi in Francia presso il Centro Ospedaliero Universitario di Nizza dove sarà supportato oltre che dai medici anche dal calore della famiglia e degli amici. La famiglia del pilota tiene anche a sottolineare la gratitudine verso l'equipe medica che fino adesso ha curato il giovane:

"Non possiamo fare altro che lodare le eccezionali cure prestate dal Mie Prefectural General Medical Center dopo l'incidente. Dobbiamo al personale medico un enorme debito di gratitudine per tutto quello che è stato fatto per Jules e anche per la nostra famiglia, in quello che è un momento molto difficile per noi. In particolare, - conclude il comunicato - vorremmo estendere i nostri ringraziamenti ai medici Kamei e Yamamichi e anche al signor Ogura, e a tutto lo staff e al personale che in Giappone ha mostrato una così grande premura per Jules"

Se vuoi aggiornamenti su JULES BIANCHI FUORI DAL COMA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 20 novembre 2014

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".