Toyota e Lexus: richiamo per 3,42 milioni di vetture

Toyota e Lexus hanno dato il via al richiamo di 3,42 milioni di vetture distribuite in tutti i mercati del mondo.

Toyota e il suo marchio di lusso Lexus hanno deciso di dare il via a un nuovo richiamo che interessa complessivamente 3,42 milioni di veicoli

Per quanto riguarda Toyota, ad essere coinvolte sono 1,67 milioni di vetture prodotte da febbraio 2006 ad aprile 2012 e distribuite in tutto il mondo (1,05 milioni in Giappone). Tra i modelli difettosi ci sono la Toyota Auris, la Corolla Rumion e le Crown Majesta, Voxy e Noah: tutte passibili di problemi che riguardano il sistema di iniezione e l'impianto frenante

Ancora più consistente è il richiamo di Lexus, che ha riscontrato difetti in 1,75 milioni di esemplari di Lexus LS, GS, IS e IS C F usciti dagli stabilimenti tra il settembre 2005 e l'agosto 2010.  

In questo caso il problema consiste in una perdita di carburante dovuta alla non perfetta tenuta della guarnizione interposta tra il sensore di pressione e il tubo di mandata del carburante, che potrebbe cedere portando alla fuoriuscita del combustibile con conseguente rischio di incendio

Sia Toyota che Lexus hanno specificato che, nonostante la potenziale pericolosità dei difetti, non sono stati registrati al momento incidenti o danni imputabili a questi problemi. Il gruppo giapponese sta comunque provvedendo a contattare tutti i clienti coinvolti tramite i consueti canali con l'obiettivo di far rientrare i veicoli difettosi presso le officine autorizzate e provvedere gratuitamente alla loro messa in sicurezza.

Se vuoi aggiornamenti su TOYOTA E LEXUS: RICHIAMO PER 3,42 MILIONI DI VETTURE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 16 ottobre 2014

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".