Carburanti: arriva OsservaPrezzi, l'app del MISE

Si chiama OsservaPrezzi ed è l'app gratuita voluta dal MISE per consentire agli automobilisti di conoscere in mobilità i prezzi dei carburanti.

Arriva dal Ministero dello Sviluppo Economico la nuova app OsservaPrezzi, un software che permette a tutti gli automobilisti di conoscere in tempo reale le stazioni di rifornimento nelle vicinanze e capire quale tra queste presenta il prezzo più conveniente. 

OsservaPrezzi è stata realizzata in collaborazione con Unioncamere e Infocamere ed è stata presentata oggi presso la sede del MISE. All'evento è intervenuta la sottosegretaria Simona Vicari, che ha descritto la nuova applicazione dicendo:  "Si tratta di un'iniziativa importante non solo perché è la prima app targata Mise, ma soprattutto perché forniamo ai consumatori uno strumento utile, grazie al quale sarà possibile accedere facilmente ai vari listini e scegliere il gestore più conveniente". 

L'app raccoglie informazioni sui prezzi che arrivano da circa l'85% dei distributori italiani (quelli che hanno attivato la georeferenziazione degli impianti) e svolge lo stesso ruolo dei dati già da tempo pubblicati sul sito dell'Osservatorio Carburanti. In questo caso c'è tuttavia il vantaggio di avere le indicazioni disponibili in mobilità e tramite un semplice accesso. 

Il nuovo strumento utilizza delle icone colorate per consentire di indentificare facilmente quali gestori praticano i migliori prezzi dei carburanti, con il verde che indica la struttura con il carburante meno caro e il rosso che viene associato a chi pratica i prezzi più alti. 

L'app è disponibile in forma gratuita su Google Play per i tablet e smartphone Android, ma nei prossimi giorni arriverà anche la versione riservata agli apparecchi iOS, il sistema operativo dei vari iPad e iPhone.

Se vuoi aggiornamenti su CARBURANTI: ARRIVA OSSERVAPREZZI, L'APP DEL MISE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 21 maggio 2014

Vedi anche

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".

Pedaggi autostradali: i nuovi aumenti 2017

Pedaggi autostradali: i nuovi aumenti 2017

Con l’inizio del nuovo anno arrivano i nuovi aumenti nel 2017 dei pedaggi autostradali caratterizzati da una media dello 0,6%.