Limiti di velocità: le nuove sanzioni

Importi delle contravvenzioni per eccesso di velocità aumentati di un terzo se l'infrazione viene rilevata dalle 22 alle 7

Con l'introduzione della Legge n. 94 emanata il 15 Luglio scorso in merito all'aggiornamento delle sanzioni conseguenti a violazioni del Codice della Strada, è stata aggiunta un'aggravante al superamento dei limiti di velocità.

Lo evidenzia, in una nota, l'ASAPS (Associazione Amici e Sostenitori della Polizia Stradale), nella quale viene indicato che le sanzioni amministrative che vengono applicate a chi, nelle ore notturne, supera i limiti indicati sulle strade urbane, extraurbane e autostrade vengono aumentate di un terzo del loro importo. Resta in vigore, come prima cosa, il bonus del 5 per cento di tolleranza, a seguito del quale il superamento dei limiti di velocità non comporta alcuna sanzione.

Diverso è il caso se la violazione dei limiti è superiore ai 10 km/h, oltre la tolleranza del 5 per cento e comunque con una detrazione non inferiore ai 5 km/h sulla velocità accertata. Nelle autostrade a limite (ordinario) di 130 km/h, la sanzione per chi viene pizzicato dai 136 ai 147 km/h è di 38 euro (che, per effetto della Legge 94 del 15 Luglio 2009, vengono aumentate di un terzo se l'infrazione viene rilevata dalle 22 alle 7: in questo caso, la multa è di 50,67 euro); da 148 a 178 km/h la sanzione passa a 155 euro (206,67 nelle ore notturne) e comporta la sottrazione di 5 punti dalla patente.

Dai 178 ai 200 km/h (superamento del limite, tenuto conto delle tolleranze, da 40 a 60 km/h) la sanzione amministrativa passa a 370 euro (493,33), 10 punti in meno sulla patente e sua sospensione da 1 a 3 mesi: secondo le recenti modifiche al Codice della Strada, in questo caso si applica anche il divieto di guida, dalle 22 alle 7, nei tre mesi successivi alla restituzione della patente. La multa passa a 500 euro (666,67), con 10 punti di sottrazione dalla patente e sospensione da 6 a 12 mesi, se l'autovelox individua una velocità superiore ai 200 km/h, restando in vigore il divieto di guida notturna per tre mesi una volta riottenuta la patente.

Le norme del Codice della Strada prevedono delle sanzioni anche per le autostrade con limite di 150 km/h (anche se, va detto, che tale limite - deciso "sulla carta" - non è ancora stato applicato): fino a 157 km/h non si incorre in alcuna sanzione; i 38 euro (50,67 se rilevati dalle 22 alle 7) sono applicati se si viaggia fino a 168 km/h; la multa passa a 155 euro (206,67) se la velocità è stata fino a 200 km/h. Multa di 370 euro (493,33), 10 punti in meno e sospensione della patente da 1 a 3 mesi (con divieto di guida notturno) fino a 221 km/h; oltre i 221 km/h, la sanzione è di 500 euro (666,67), restano i 10 punti in meno ma la sospensione della patente passa da 6 a 12 mesi.

Le stesse sanzioni fin qui riportate vengono applicate anche nelle autostrade con il limite di velocità portato a 110 km/h in caso di precipitazioni atmosferiche di qualsiasi natura (con limiti di 115, 126, 157, 178 e oltre 178 km/h), in autostrada con velocità massima di 50 km/h in caso di nebbia e visibilità inferiore a 100 metri (limiti "parziali" di 55, 65, 95, 115 e oltre 115 km/h), sulle strade statali ed extraurbane il cui limite è di 90 km/h (e "scaglioni di contravvenzione" di 95, 105, 136, 157 e oltre 157 km/h) e nei centri abitati (fino a 55 km/h, fino a 65, 95, 115 e oltre 115 km/h i "livelli" di superamento dei limiti di velocità considerati).

Resta in vigore il raddoppiamento dei punti sottratti per le violazioni commesse entro i primi tre anni dal rilascio della patente.

Se vuoi aggiornamenti su LIMITI DI VELOCITÀ: LE NUOVE SANZIONI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 31 agosto 2009

Vedi anche

Codice della Strada, in arrivo la patente a punti per i minorenni

Codice della Strada, in arrivo la patente a punti per i minorenni

Il nuovo codice della strada prevede l’introduzione della patente a punti per i guidatori di minicar, oltre a nuove regole per i neopatentati.

Traffico: per l

Meno auto nelle città italiane

Secondo l'Istituto di Statistica si è ridotto anche l'inquinamento nei capoluoghi di provincia.

Ausiliari del traffico: verbali annullati se l’operatore non è abilitato

Ausiliari del traffico: verbali annullati se l’operatore non è abilitato

Multa annullata ad Arezzo per assenza della specifica di abilitazione.