Dacia Stepway: on road e off road

L’arrivo di Stepway segna l’evoluzione del concetto di low cost per il marchio Dacia

Dacia Stepway: on road e off road

di Redazione

03 agosto 2009

L’arrivo di Stepway segna l’evoluzione del concetto di low cost per il marchio Dacia

.

L’arrivo di Stepway segna l’evoluzione del concetto di low cost per il marchio Dacia, che entra nella nuova fase del “no-frills chic. Dacia Stepway, con il suo look cool & glamour, punta alla seduzione. Si rivolge, infatti, non solo ai clienti razionali, la cui scelta è dettata principalmente dal fattore prezzo, ma anche ad una clientela giovane e sportiva, che desidera un’auto dal design accattivante senza rinunciare alla carta vincente che ha decretato il successo di Sandero: l’imbattibile rapporto prezzo/prestazioni/qualità.

Dinamica e versatile, è agile sia in città che nel tempo libero, raddoppiando così il piacere di guida, e seduce con il suo look da Urban SUV: barre sul tetto bitono, calandra cromata, carenatura anteriore e posteriore, retrovisori esterni in cromo satinato e terminale di scarico cromato.

Oltre agli interni curati, Dacia Stepway offre, di serie, un equipaggiamento completo: cerchi in lega, radio CD MP3, chiusura centralizzata, fari fendinebbia, panchetta posteriore frazionabile 1/3-2/3, sistema di fissaggio Isofix per seggiolino bambino ai posti laterali posteriori, volante in cuoio e vernice metallizzata. Inoltre, grazie alle protezioni sottoscocca, alle modanature resistenti ai graffi e all’assetto rialzato, è in grado di muoversi con disinvoltura anche dove il terreno si fa più difficile.

Disponibile in due versioni, 1.6 benzina da 90 CV e 1.5 dCi da 70 CV (a fine anno arriverà anche la versione GPL), consuma nel ciclo misto solo 7,6 litri di benzina/100 km e 5,3 litri di gasolio/100 km.

Dacia Stepway può essere tua ad un prezzo chiavi in mano eccezionale, che parte da 10.150 euro.