Fiat-Chrysler: rimborso anticipato a Veba per 5 mld di dollari

Fiat Chrysler ha annunciato il rimborso anticipato a Veba per 5 miliardi di dollari. Una mossa che consentirà maggiori risparmi nei prossimi anni.

Fiat-Chrysler: rimborso anticipato a Veba per 5 mld di dollari

di Giuseppe Cutrone

10 febbraio 2014

Fiat Chrysler ha annunciato il rimborso anticipato a Veba per 5 miliardi di dollari. Una mossa che consentirà maggiori risparmi nei prossimi anni.

Fiat Chrysler ha rimborsato in anticipo, rispetto a quanto previsto, i 5 miliardi di dollari dovuti al fondo Veba e risalenti all’obbligazione del 2009 emessa a favore di quest’ultima per un valore di 4,5 miliardi. 

La somma è comprensiva degli interessi maturati e non pagati e il suo finanziamento era stato annunciato da Fiat Chrysler Automobiles proprio nel giorno della presentazione del nuovo gruppo. 

Per i vertici del costruttore automobilistico, questa mossa avrà un positivo impatto per quanto riguarda i conti, tanto che in una nota Fiat Chrysler scrive: “Il risparmio di costi per interessi che il Gruppo Fiat si attende di realizzare a seguito delle operazioni di rifinanziamento per rimborsare anticipatamente i circa 5 miliardi di dollari al fondo Veba è pari a circa 134 milioni di dollari annui, per il periodo dal 2014 al 2016″.  

Il pagamento anticipato della somma ha lasciato soddisfatto Sergio Marchionne: “Con l’integrale e anticipata restituzione dei finanziamenti governativi nel 2011 l’acquisizione da parte di Fiat della partecipazione del Veba in Chrysler a gennaio di quest’anno e la totale monetizzazione dell’obbligazione verso il Veba circa nove anni prima della sua scadenza, Fiat e Chrysler hanno insieme soddisfatto tutti gli impegni finanziari che furono assunti per Chrysler nel 2009″ 

Fiat ha confermato inoltre il regolamento dell’emissione di obbligazioni senior garantite con cui sono stati raccolti circa 3 miliardi di dollari, oltre al regolamento di finanziamenti senior garantiti che hanno consentito di ottenere altri 2 miliardi.