Daimler acquisisce il 5% di Aston Martin

Il colosso tedesco non avrà però diritto di voto nelle decisioni aziendali.

Daimler acquisisce il 5% di Aston Martin

di Valerio Verdone

19 dicembre 2013

Il colosso tedesco non avrà però diritto di voto nelle decisioni aziendali.

L’Aston Martin è ormai ad un passo dall’accordo con Daimler, una partnership importante che le consentirebbe di sviluppare un nuovo propulsore a 8 cilindri senza affrontare spese difficilmente sostenibili e di aggiornare una gamma che, per quanto affascinante, inizia a sentire il peso degli anni.

La collaborazione prevede una quota del 5% ma i tedeschi non avranno diritto di voto nelle scelte aziendali della Casa inglese, da sempre originale anche nelle decisioni industriali. L’ingresso dei tedeschi nella Casa più inglese di tutte, e attualmente libera da proprietari blasonati alle spalle a differenza di altri marchi nobili come Rolls-Royce e Bentley, è stato dettato dalla crisi che ha portato ad un conseguente calo di vendite anche delle Aston Martin.

Con Daimler però, il trend potrebbe cambiare grazie ad un motore V8 che sarebbe il degno motore per celebrare il centenario ed all’elettronica fornita da Mercedes che consentirebbe alle sportive britanniche di fare quel salto tecnologico auspicato da tutti gli appassionati.

Vedremo come evolverà la situazione nei prossimi mesi, ma una cosa è certa, l’Aston Martin merita di rimanere sulla cresta dell’onda per il bene dell’automobilismo. Chissà quali modelli arriveranno in futuro, adesso che l’innovazione sta per sposare la tradizione.