La patente a punti festeggia 10 anni

Introdotta nel luglio del 2003, la patente a punti compie 10 anni. È quindi l'ora di fare un bilancio.

Sono già passati 10 anni dall'introduzione della patente a punti. Era infatti il luglio 2003 quando la novità fu resa effettiva per tutti gli automobilisti italiani con la speranza che servisse a "scoraggiare" i comportamenti più pericolosi alla guida a favore di una maggiore sicurezza

Adesso, a distanza di un decennio, si possono fare dei bilanci più completi, come quello reso noto dall'ASAPS (Associazione Sostenitori della Polizia Stradale) e relativo ai dati rilevati fino al 31 dicembre scorso. In base a questi numeri si evince che sono stati persi dagli italiani 85.604.482 punti, per una media di 2,275 punti decurtati per ognuna delle 37.634.404 patenti penalizzate. 

A perdere più punti di tutti sono i giovani al di sotto dei 20 anni, mentre va molto meglio per gli ultrasettantenni, i quali si dimostrano i più virtuosi con una media di punti decurtati pari a 1,176. 

Note di merito vanno anche alle donne che, su un totale di 42,67% di patenti, hanno perso il 25,44% dei punti disponibili a fronte del 74,56% degli uomini, i quali detengono una quota del 56,33% delle licenze di guida totali. 

La maggior parte dei punti persi è stato dovuto al superamento dei limiti di velocità, mentre in seconda posizione si classifica il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza. A chiudere le prime posizioni delle infrazioni che più hanno inciso sul credito punti della patente ci sono il passaggio con il rosso e l'uso del telefonino durante la guida. 

E in attesa che venga introdotto nel sistema normativo italiano il reato di "omicidio stradale", gli addetti ai lavori si dicono soddisfatti dall'influsso che la patente a punti ha avuto sulla sicurezza, tanto che si è passati dai 265.402 incidenti con 6.980 morti e 378.492 feriti del 2002 ai 205.638 incidenti con 3.860 vittime e 292.019 feriti del 2011.

Se vuoi aggiornamenti su LA PATENTE A PUNTI FESTEGGIA 10 ANNI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 01 luglio 2013

Vedi anche

Ford annuncia un investimento da 1,2 miliardi di dollari per gli Usa

Ford annuncia un investimento da 1,2 miliardi di dollari per gli Usa

Il programma rafforzerà gli impianti di produzione Suv e pick-up nel Michigan, dei relativi motori e lo sviluppo di nuove tecnologie per la mobilità.

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Un dossier che conterrebbe valori di NOx alterati pubblicato da Libération. Renault puntualizza: "Mai violato alcuna normativa".

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

La trattativa per la cessione di Opel a PSA ha attirato l'attenzione della politica e dei governi coinvolti.