Loris Casadei è il nuovo presidente UNRAE

E’ Loris Casadei, Direttore Generale di Porsche Italia, il nuovo presidente dell’UNRAE. A Salvatore Pistola la presidenza onoraria

Loris Casadei è il nuovo presidente UNRAE

di Redazione

24 giugno 2009

E’ Loris Casadei, Direttore Generale di Porsche Italia, il nuovo presidente dell’UNRAE. A Salvatore Pistola la presidenza onoraria

.

Loris Casadei, Direttore Generale di Porsche Italia, è il nuovo Presidente dell’UNRAE. Entrarà in carica dal prossimo 1° Luglio ed è stato nominato al termine dell’Assemblea Ordinaria e Straordinaria dell’Associazione delle Case Automobilistiche Estere che si è tenuta lascorsa settimana a Roma.

Succede a Salvatore Pistola che, dopo 11 anni, diventa Presidente Onorario.
Durante la stessa riunione sono stati approvati il nuovo Statuto dell’Unione nonché le cariche sociali del nuovo direttivo allargato a 15 membri; la figura del Segretario Generale, inoltre, è stata sostituita dal Direttore Generale volto a rappresentare un più forte indirizzo di leadership associativa e di potere di iniziativa, nella persona di Gianni Filipponi.

 “Dopo tanti anni alla guida dell’Unione“, ha affermato Salvatore Pistola, “sono particolarmente lieto di consegnare al nuovo Presidente ed al nuovo Consiglio Direttivo un’UNRAE ancora più forte e pronta, con le innovazioni che sono state adottate, a recitare un ruolo di crescente importanza e autorevolezza nel sistema associativo ed istituzionale del nostro Paese“.

Il neo-eletto Casadei, forlivese, in Porsche dal 1990 dopo un’esperienza in Volvo e con all’attivo 30 anni di professione nel mondo dell’auto ha dichiarato: “Vorrei caratterizzare la mia presidenza UNRAE con il più stretto coinvolgimento di tutte le Associazioni che rappresentano chi opera nel mondo dell’auto, con la ricerca di soluzioni interattive nel rapporto con i media in generale, puntando a consolidare sempre più il rapporto con i centri di decisione politica“.

Il nuovo assetto dell’UNRAE punta a rafforzare ulteriormente il ruolo dell’Associazione presso le Istituzioni, a supporto delle 46 Case estere del settore automotive che, in rappresentanza di 63 marchi, operano in Italia con circa 12.000 imprese e oltre 96.000 dipendenti diretti e indiretti.