Benzina: il prezzo nel weekend torna a salire

Esso, Shell, Tamoil e TotalErg riversano sui listini i rialzi di inizio anno dei prezzi di mercato. La verde a più di 1,8 euro al litro.

Durante il fine settimana dell'Epifania appena trascorso il prezzo della benzina è tornato a salire.

Secondo le rilevazioni di Staffetta Quotidiana, infatti, sono state quattro le compagnie che hanno dato il via ai ritocchi tra le giornate di sabato e di lunedì, riversando sui listini «i due forti rialzi di inizio anno dei prezzi internazionali dei prodotti raffinati»: Esso, Shell, Tamoil e TotalErg. Il prezzo del gasolio, al contrario, è in leggera diminuzione.

L'unico distributore a rimanere al di sotto l'1,8 euro al litro per la benzina e sotto l'1,75 per quanto riguarda il diesel è Eni, che ha variato l'ultima volta il prezzo un mese fa, il 7 dicembre 2012.

Il costo medio nella rete nazionale, alla fine delle festività natalizie, è di 1,806 euro/litro per la verde (+0,6 centesimi), con il massimo a 1,828 per Shell, e di 1,755 per il gasolio (-0,2 centesimi).

Se vuoi aggiornamenti su BENZINA: IL PREZZO NEL WEEKEND TORNA A SALIRE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Eleonora D'Uffizi | 07 gennaio 2013

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".