Scatola nera in auto? Cambia la legge

Per le aziende di servizi telematici «l'apparecchio non è il Grande Fratello e le modifiche alla bozza rendono più trasparenti i rapporti».

Le scatole nere installate dalle compagnie assicurative sulle autovetture continuano a far discutere, dopo le modifiche del Garante della protezione dei dati personali effettuate sulla bozza di regolamento (legge 27 del 24 marzo 2012) redatta dall'Isvap, l'Istituto di vigilanza delle assicurazioni private, e dopo gli articoli comparsi nei giorni scorsi su alcune testate nazionali che guardano con preoccupazione ai rilevatori accusandoli di essere strumenti degni del "Grande Fratello" orwelliano.

>> Cambia legge sulla scatola nera in auto. Di la tua e discutine sul Forum!

L'intervento di Antonello Soro, presidente del Garante, mira alla tutela della privacy degli utenti che accettano di installare a bordo le scatole nere per avere sconti sulle tariffe: le imprese potranno trattare i dati personali solo in caso di sinistro o in occasione delle scadenze contrattuali; il dispositivo dovrà essere segnalato con una vetrofania; la rilevazione dell'ubicazione deve poter essere disattivata dal cliente anche via telefono o Internet in qualsiasi momento e i dati potranno essere conservati dalle assicurazioni, per finalità tariffarie, non oltre sette giorni dall'acquisizione e poi cancellati o resi anonimi.

La Telematic Services Providers Association, l'associazione di aziende italiane ed estere che erogano servizi telematici come il Location Based Service, ha accolto positivamente le nuove garanzie offerte, poiché «contribuiranno a rendere più trasparenti i rapporti tra i soggetti interessati, tutelando in particolare i consumatori da quei providers che non possono contare su una base clienti consolidata nei decenni grazie ad un rapporto di fiducia nato dall'apprezzamento dei benefici dell'innovazione tecnologica e che pertanto potrebbero adottare politiche poco chiare pur di conquistare quote di mercato».

Se vuoi aggiornamenti su SCATOLA NERA IN AUTO? CAMBIA LA LEGGE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Eleonora D'Uffizi | 12 dicembre 2012

Vedi anche

Trump ai big three di Detroit: "investire negli Usa"

Trump ai big three di Detroit: "investire negli Usa"

L’eletto presidente repubblicano incontra i vertici Fca, Ford e General Motors: al primo posto la difesa del lavoro negli Stati Uniti.

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.