Jaguar Land Rover produrrà in Arabia Saudita?

Jaguar-Land Rover ha siglato un accordo per l’apertura di un impianto in Arabia Saudita, dove produrrà un nuovo modello e i componenti in alluminio.

Jaguar Land Rover produrrà in Arabia Saudita?

Tutto su: Jaguar

di Luca Gastaldi

11 dicembre 2012

Jaguar-Land Rover ha siglato un accordo per l’apertura di un impianto in Arabia Saudita, dove produrrà un nuovo modello e i componenti in alluminio.

Jaguar Land Rover ha firmato una lettera di intenti con il governo saudita per una futura possibile costruzione di un nuovo impianto produttivo in Arabia Sudita. Qui potrebbe anche iniziare la lavorazione dell’alluminio che troverà sempre più impiego nelle realizzazioni leggere del marchio.

Se l’accordo andrà in porto, Jaguar Land Rover avrà a disposizione una fonderia per l’alluminio e le presse direttamente all’interno dell’impianto che sarà di proprietà del governo saudita. Uno scambio proficuo per la JLR, che potrà ottenere un prezzo protetto per l’alluminio – metallo dal valore notoriamente oscillante – grazie all’abbondanza di bauxite (elemento fondamentale per la produzione di alluminio) e all’energia a basso costo per mettere in moto gli impianti.

I piani per produrre un nuovo modello in Arabia Saudita dovrebbero partire entro due anni e ci aspetta una vettura marchiata Land Rover per dare impulso anche alle vendite locali. I componenti in alluminio, invece, verranno spediti negli altri impianti JLR in Inghilterra e nel resto del mondo.

>> Guarda tutte le immagini della nuova Range Rover 2013

La notizia sull’accordo tra JLR e il governo saudita segue l’altra joint venture siglata con la cinese Chery per costruire auto in oriente nella nuova fabbrica di Shanghai, e l’espansione dell’impianto di Pune, in India.

Questi ambiziosi piani di sviluppo arrivano con l’incremento delle vendite nei mercati emergenti che hanno contribuito al +32% delle vendite globali segnato nei primi undici mesi del 2012 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.