Fiat non è interessata ad Opel

Le voci che davano nei giorni scorsi Fiat interessata ad Opel sono state smentite da General Motors, prima, e da Sergio Marchionne, poi.

Fiat non è interessata ad Opel

di Giuseppe Cutrone

09 ottobre 2012

Le voci che davano nei giorni scorsi Fiat interessata ad Opel sono state smentite da General Motors, prima, e da Sergio Marchionne, poi.

Giungono a due le smentite relative alle voci che vorrebbero Fiat interessata ad acquistare Opel da General Motors. Dopo il comunicato rilasciato direttamente dalla Casa americana, nella quale si ribadiva la volontà di non voler vendere Opel nonostante le difficoltà economiche in cui il marchio tedesco versa, arriva oggi la smentita ufficiale da parte dell’altra parte in gioco, ovvero Fiat.

A chiudere ogni voce e indiscrezione al riguardo ci ha pensato l’amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne, che a precisa domanda ha risposto come il progetto di alleanza con Opel appartiene al passato e che non ci sono possibilità di riprendere un discorso del genere.

Insomma il matrimonio tra Fiat e Opel è una storia superata, un’unione che avrebbe avuto un senso ai tempi delle trattative con General Motors, quando la casa di Detroit sembrava intenzionata a disfarsi delle attività europee per mettere in atto il proprio rilancio, ma che sembra fuori da ogni logica in questo momento.

In effetti, in un settore segnato da una profonda crisi che sta mettendo in difficoltà quasi tutti i marchi europei, difficilmente Fiat, che, secondo le parole dello stesso Marchionne, resta a galla grazie alle buone performance sul mercato ottenute da Chrysler, disporrebbe delle risorse da investire pesantemente nel rilancio di Opel, per cui appare plausibile che dal Lingotto si decida di puntare unicamente alla fusione con la casa di Aubuern Hills da completare nei prossimi anni.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...