Prezzo benzina e diesel stabile, sale il gpl

Le compagnie beneficiano da giorni di margini lordi abbondanti. Perché i prezzi raccomandati restano gli stessi e le no logo li abbassano?

Prezzo benzina e diesel stabile, sale il gpl

di Eleonora D'Uffizi

11 settembre 2012

Le compagnie beneficiano da giorni di margini lordi abbondanti. Perché i prezzi raccomandati restano gli stessi e le no logo li abbassano?

Oggi i prezzi di benzina e diesel restano stabili, quello del gpl è in aumento mentre nei distributori no logo i carburanti sono tutti in dimunuzione. È quanto risulta dal monitoraggio giornaliero effettuato sulla rete nazionale da Quotidiano Energia, secondo cui la media si attesta su 1,936 euro al litro per la verde, 1,823 per il gasolio e 0,815 per il gpl. I prezzi più alti registrati sono 2,019 per la benzina, 1,858 per il diesel e 0,838 per il gpl.

Nel dettaglio, in modalità “servito”, per la verde si va dall’1,930 euro/litro di Eni all’1,936 di Q8 e Shell, con le no logo a 1,847; per il diesel dall’1,812 di Tamoil e all’1,823 di Q8 e Shell, con le no logo a 1,717; per gpl i costi sono tra 0,795 da Esso e Ip e 0,815 nelle stazioni Totalerg, con le no logo a 0,788.

L’aumento del gpl è dovuto al rialzo del prezzo della materia prima sul mercato internazionale mentre non si spiega, scrive Quotidiano Energia, come sia possibile che, nonostante «da quasi una settimana le compagnie stiano beneficiando di margini lordi più che abbondanti rispetto alla media dei tre anni precedenti, i prezzi raccomandati restino inchiodati stridendo così in maniera evidente con la discesa delle no logo».