Carburanti: a Ferragosto l’ennesimo aumento

Da domani entra in vigore l’ennesimo aumento delle accise sui carburanti che inciderà sul prezzo alla pompa di benzina e diesel.

Carburanti: a Ferragosto l'ennesimo aumento

di Giuseppe Cutrone

10 agosto 2012

Da domani entra in vigore l’ennesimo aumento delle accise sui carburanti che inciderà sul prezzo alla pompa di benzina e diesel.

Con la precisione di un orologio svizzero, all’avvicinarsi delle vacanze di Ferragosto arriva l’ennesimo aumento del prezzo dei carburanti. A incidere sul nuovo rincaro dei prezzi è stavolta l’aumento delle accise previsto dalla Legge Stabilità 2012, che ha lo scopo di aumentare le entrate statali e racimolare circa 65 milioni di euro, i quali saranno a loro volta usati per favorire la riscossione agevolata nelle zone terremotate dell’Abruzzo e per finanziare il bonus dei gestori delle stazioni di servizio.

L’aumento, visto il periodo in cui cade, peserà non poco sulle tasche degli italiani, specie di quelli che hanno deciso di raggiungere le località vacanziere mettendosi in viaggio in auto. Da domani, quindi, le aliquote dell’accisa sui carburanti saliranno di 4,2 euro per mille litri che, tradotti in prezzi alla pompa, comporteranno un incremento medio dei listini di circa 0,51 centesimi al litro.

Entrando nei dettagli del provvedimento si nota come, dall’11 agosto fino al 31 dicembre 2012, le aliquote dell’accisa sulla benzina saliranno da 724,20 a 728,40 euro per mille litri, mentre quelle sul diesel da 613,20 a 617,40 euro per mille litri.

L’ennesimo aumento del costo dei carburanti non è passato inosservato nemmeno in ambienti politici, con il presidente della commissione controllo sui prezzi e tariffe del Senato, il leghista Sergio Divina, che ha chiesto al Governo di intervenire subito contro i rincari sottolineando come il periodo vacanziero sia quello in cui ci sono più veicoli in circolazione e si rischia quindi di pesare significativamente e in maniera poco opportuna, date le tendenze degli ultimi anni, sulle tasche degli automobilisti.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...