Il terremoto ferma la produzione di supercar

Il sisma che ha colpito la provincia di Modena questa mattina ha portato i costruttori emiliani a fermare le linee di montaggio.

Il terremoto ferma la produzione di supercar

di Stefano Fossati

29 maggio 2012

Il sisma che ha colpito la provincia di Modena questa mattina ha portato i costruttori emiliani a fermare le linee di montaggio.

Ferrari, Maserati e Lamborghini hanno annunciato l’interruzione della produzione a seguito degli ultimi eventi sismici in Emilia. 

Dopo le scosse di magnitudo 5.8 e 5.3 gradi Richter che hanno nuovamente sconvolto il modenese sono state fermate le catene di montaggio dei tre costruttori di supercar locali e i loro 5.000 dipendenti hanno potuto raggiungere le proprie famiglie.

Infatti tutti e tre i costruttori hanno sede a meno di 40 Km dall’epicentro del sisma e hanno subito in pieno la scossa di terremoto.

Ferrari ha anche comunicato la chiusura tramite il suo account twitter, per confermare velocemente che nessuno dei suoi dipendenti si è infortunato a seguito del terremoto.

Fortunatamente la chiusura degli stabilimenti è stata unicamente preventiva, in quanto non si sono verificati danni ai capannoni e nessuno è rimasto ferito. Le linee di montaggio verranno riaperte regolarmente domani 30 maggio.