Audi ha acquisito Ducati: arriva l’annuncio ufficiale

Come previsto nei giorni scorsi, è arrivato oggi l’annuncio: Ducati passa ad Audi ed entra ufficialmente a far parte del gruppo Volkswagen.

Audi ha acquisito Ducati: arriva l'annuncio ufficiale

Tutto su: Audi

di Giuseppe Cutrone

19 aprile 2012

Come previsto nei giorni scorsi, è arrivato oggi l’annuncio: Ducati passa ad Audi ed entra ufficialmente a far parte del gruppo Volkswagen.

Come annunciato nei giorni scorsi, è arrivato puntuale il comunicato ufficiale con cui Audi conferma l’acquisizione della Ducati. Con questo acquisto sono adesso tre i punti di riferimento italiani di Audi, che qualche anno fa ha prima messo le mani su Lamborghini e, in tempi più recenti, ha acquisito il controllo della Italdesign di Giugiaro.

Il comunicato diffuso dal gruppo tedesco spiega che la transazione sarà completata in tempi brevi e che, dopo aver ricevuto l’approvazione del Consiglio di Sorveglianza di Audi e Volkswagen ad Amburgo, si attende solo l’autorizzazione delle autorità competenti.

Per il presidente del consiglio di amministrazione di Audi, Rupert Stadler: “Ducati è conosciuta in tutto il mondo come il marchio premium fra i costruttori di moto, con una lunga tradizione di moto sportive. Dotata di enorme competenza in motori altamente performanti e nella costruzione leggera, è uno dei costruttori con la miglior redditività nel mondo delle moto.”

La Casa di Ingolstadt sottolinea come l’acquisizione di Ducati si inserisca perfettamente nel progetto di crescita e di espansione del marchio, anche guardando ai mercati dell’Asia, dove, secondo le stime degli analisti, il mercato motociclistico vedrà nei prossimi anni un’intensa espansione che, a questo punto Audi, potrà cercare di cavalcare con un celebre brand come Ducati, la quale possiede uno stabilimento in Thailandia che si aggiunge a quello di Borgo Panigale.

Nel comunicato non si parla di cifre, ma secondo alcune indiscrezioni il gruppo Volkswagen verserà a Investindustrial 860 milioni di euro, portandosi a casa un’azienda che nel 2011 ha venduto 42.000 moto, con un fatturato di 480 milioni di euro e un personale composto da 1.100 dipendenti.