Fiat inaugura il nuovo stabilimento in Serbia

Marchionne ha inaugurato lo stabilimento di Kragujevac: investimento da 1 miliardo e 3 anni di lavoro e dove sarà prodotta la Fiat 500L.

Fiat 500L: prime foto ufficiali

Altre foto »

Fiat inaugura in Serbia il nuovo stabilimento di Kragujevac, dove su una superficie complessiva di 1,4 milioni di metri quadrati sarà prodotta la nuova Fiat 500L, presentata allo scorso Salone di Ginevra.

Al taglio del nastro erano presenti sia l'amministratore delegato Sergio Marchionne sia il primo ministro serbo Mirko Cvetkovic, che ha ricevuto gli elogi del manager italiano "per aver creato un clima dinamico e favorevole all'afflusso di investimenti dall'estero" e per aver fatto un importante piano di ammodernamento.

Questo sito produttivo, per il quale è stato investito 1 miliardo di euro, è stato completato in 3 anni di lavoro, durante i quali sono state riqualificate le infrastrutture, sono stati ristrutturati gli edifici, e sono stati installati nuovi macchinari e creati ex novo nuovi impianti che permetteranno la produzione.

Lo stabilimento rappresenta anche un'opportunità di occupazione per la Serbia, visto che a regime - ossia già a fine anno - darà lavoro a 2.400 persone, cui se ne aggiungono altri mille nell'indotto. Gli obiettivi di produzione parlano di 200.000 auto l'anno, che saranno esportate in Europa e in altri mercati al di fuori del continente a partire dagli ultimi mesi del 2012. Marchionne ha infine sottolineato il supporto ricevuto dal governo serbo e il fatto che la manodopera locale sia giovane e qualificata.

Se vuoi aggiornamenti su FIAT INAUGURA IL NUOVO STABILIMENTO IN SERBIA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 16 aprile 2012

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".