Guida accompagnata: al volante a 17 anni

Dal 23 aprile i minorenni potranno guidare. Scopriamo le regole da seguire.

Guida accompagnata: al volante a 17 anni

di Simonluca Pini

12 aprile 2012

Dal 23 aprile i minorenni potranno guidare. Scopriamo le regole da seguire.

Finalmente la guida accompagnata diventa legge. Dal 23 aprile i 17enni già in possesso della patente A1 potranno esercitarsi al volante di un’automobile affiancati da un accompagnatore. La legge però prevede una serie di vincoli da seguire scrupolosamente.

Prima di guidare si va a lezione

Non basterà la sola patente A1 per mettersi alla guida. Gli aspiranti automobilisti dovranno frequentare un corso di 10 ore in autoscuola, dove 4 verranno effettuate in autostrada e su strade extraurbane, 2 di notte e 3 ore nel traffico.

Chi può fare l’accompagnatore

Per sedersi accanto al minorenne al volante si dovrà aver ottenuto la patente B da almeno 10 anni (5 se rilasciata da altri stati europei o negli Stati Uniti), non avere più di 60 anni e non aver subito provvedimenti di sospensione della patente negli ultimi 5 anni. La richiesta per diventare accompagnatore andrà fatta in Motorizzazione, ad un prezzo di circa 40 euro. A bordo del veicolo potranno esserci solamente minorenne e accompagnatore.

Obbligatorio il cartello GA

Prima di partire bisognerà ricordarsi di attaccare in posizione ben visibile il cartello con la sigla GA (guida accompagnata) su sfondo giallo. I trasgressori rischiano una multa di 78 euro. Un consiglio per i minorenni pronti a mettersi alla guida: durante la guida accompagnata guidate con prudenza e non prendete multe. In caso di verbale da parte delle Forze dell’Ordine dovrete dire addio alla possibilità di guidare prima di aver compiuto i 18 anni di età.

No votes yet.
Please wait...