Spagna, al via gli incentivi del Governo

Offerti 2000 euro per l’acquisto di un’auto nuova. Per il Ministero dell’Industria gli aiuti freneranno del 15% la flessione del mercato

Partono anche in Spagna gli incentivi messi a disposizione dal Governo con l'obiettivo di dare una boccata d'ossigeno al settore automobilistico, il cui volume d'affari è precipitato negli ultimi mesi a causa della crisi economica. Dopo Italia, Francia e Germania, anche il Paese iberico quindi corre ai ripari. E lo fa con il Plan 2000E che offre incentivi economici se si compra un'auto nuova rottamando una vettura con più di 10 anni di vita.

L'entità degli aiuti, però, varierà da regione a regione: si va dai 1500 euro fino, in alcuni casi, oltre i 2000 euro. Al di là delle singole differenze - dovute alla frammentazione amministrativa e politica delle autonomie locali spagnole - il Ministero dell'Industria stima che l'operazione permetterà di rallentare del 15% il calo delle vendite nel settore automobilistico.

Delle 17 Comunità Autonome del Paese, sette hanno deciso di aderire al Plan 2000E: Andalucia, Aragona, Asturias, Castilla-La Mancha, Extremadura, Castilla-Leon, Cantabria. Chi deciderà di chiedere gli aiuti riceverà 500 euro da parte del Governo centrale di Madrid, 500 euro da parte delle Amministrazioni autonome, e 1000 euro da parte del costruttore.

Ci sono però alcune realtà che hanno preferito seguire un percorso diverso da quello indicato da Madrid. Fra queste la Navarra che manterrà il suo piano di incentivi di 1.200 euro (2000 euro se l'auto nuova non supera la soglia di 100 grammi di CO2 per chilometro). In tal caso, quindi, gli automobilisti spagnoli potranno far leva su un aiuto più consistente (circa 2.700 euro). Sulla stessa linea la Comunità di La Rioja (che darà 1.500 euro) e quella Valenciana (1.000 euro).

Di segno opposto invece le autonomie di Catalunya, i Paesi Baschi, le Isole Baleari e Canarie, Murcia e Galizia, che hanno deciso di non adottare il contributo una tantum di 500 euro proveniente da Madrid (cui si sono aggiunte Ceuta e Mellila che ritengono il Plan 2000E non essere necessario).

Dal canto loro alcuni grandi costruttori hanno annunciato di voler incrementare i loro aiuti: Peugeot ad esempio metterà a disposizione fino a 4000 euro (fino alla fine di Giugno) senza distinzioni fra le diverse regioni, mentre Citroen e Renault hanno comunicato che, in base al modello scelto, gli sconti oscilleranno dai 2000 ai 6.500 euro (durante il mese di Maggio).

Se vuoi aggiornamenti su SPAGNA, AL VIA GLI INCENTIVI DEL GOVERNO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Lorenzo Stracquadanio | 19 maggio 2009

Vedi anche

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

In Lombardia è previsto uno sconto del 10% sul bollo auto per chi sceglie la domiciliazione bancaria.

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Emendamento PD alla Legge di Stabilità: dal 2018 i centri revisione controlleranno anche la situazione bollo. Niente collaudo per chi non pagherà.

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell'auto

L'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca avrà conseguenze anche sul mondo dell'auto, con particolare attenzione ad emissioni e delocalizzazione.