Toyota dimezza l'utile 9 mesi, ma alza stime esercizio

Colpa del sisma, delle alluvioni e della forza dello yen. Ma la Casa è ottimista per la chiusura di marzo: l’utile sarà di 200 miliardi di yen.

Toyota Prius C 2012

Altre foto »

La Toyota, nei primi nove mesi dell'esercizio 2011/2012 (da marzo a novembre 2011), ha dimezzato l'utile netto, con un calo del 57,5% a 162,5 miliardi di yen (1,62 miliardi di euro) e un fatturato diminuito del 10,2% a 12.881,1 miliardi di yen (128,81 miliardi di euro).

La contrazione, spiega la Casa giapponese, si è verificata «con le vendite frenate dal sisma nel nordest del Giappone, le inondazioni in Thailandia e il continuo apprezzamento dello yen».

Nonostante la forza della moneta metta in difficoltà le esportazioni e la produzione risenta ancora dei disagi creati dai cataclismi, la Toyota è ottimista nelle previsioni della chiusura dell'intero esercizio (marzo 2012), che crede di raggiungere con un utile netto di 200 miliardi di yen, rispetto ai 180 miliardi previsti a dicembre, e con ricavi pari a 18,3 mila miliardi di yen, contro i 18,2 stimati. L'aspettativa è di vendere 7,41 milioni di veicoli.

Se vuoi aggiornamenti su TOYOTA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Eleonora D'Uffizi | 07 febbraio 2012

Altro su Toyota

Toyota C-HR, elogio della personalità
Ultimi arrivi

Toyota C-HR, elogio della personalità

Estetica "da prototipo", doppia motorizzazione che strizza l’occhio all’ibrido e trazione integrale. La crossover-coupé giapponese sguinzaglia le proprie armi con doti dinamiche sorprendenti.

Toyota: nel 2020 una nuova gamma elettrica extended range?
Ecologiche

Toyota: nel 2020 una nuova gamma elettrica extended range?

Rumors dal Web indicano che il colosso giapponese svilupperà, in tempo per le Olimpiadi di Tokyo, una gamma zero emissioni ad autonomia elevata.

Toyota GT86: continua il Playground Tour
Eventi

Toyota GT86: continua il Playground Tour

Il 5 novembre l’appuntamento di Milano