Volkswagen verso l’acquisizione completa di Porsche

Sempre più insistenti le voci che danno il Gruppo Volkswagen in corsa verso l’acquisizione completa di Porsche con il rimanente 51,1% delle azioni

Volkswagen verso l’acquisizione completa di Porsche

di Luca Gastaldi

24 gennaio 2012

Sempre più insistenti le voci che danno il Gruppo Volkswagen in corsa verso l’acquisizione completa di Porsche con il rimanente 51,1% delle azioni

La storia dell’unione tra Volkswagen e Porsche è piuttosto lunga. Senza tornare alle origini dei due marchi, con l’opera di Ferdinand Porsche nella realizzazione dell’auto del popolo in epoca nazista, recentemente le due aziende hanno avuto un legame sempre più stretto.

Nel 2009, infatti, la Volkswagen ha acquisito il 49,9% delle azioni Porsche. Il quotidiano tedesco Der Spiegel ha diffuso oggi l’indiscrezione secondo la quale il Gruppo di Wolfsburg starebbe pensando all’acquisizione del restante 51,1% della Porsche. Questo a fronte di un investimento pari a 3,9 miliardi di euro.

Per risparmiare soldi in tasse, Volkswagen andrà a creare una nuova holding che prenderà temporaneamente il controllo della quota rimanente in attesa che la fusione venga approvata dalle autorità di regolamentazione. Sapendo quante problematiche comporti un completo assorbimento e quanto alcuni investitori siano in disaccordo sul prezzo – soprattutto in questo momento, con Porsche in vista di brillanti prospettive – l’operazione non sembrerebbe così scontata.

In una intervista a Bloomberg, Christine Rirz (portavoce del Gruppo Volkswagen) ha esternato l’interesse delle parti verso l’obiettivo di un gruppo automotive integrato, che si concretizzerà quando ci saranno le adeguate condizioni economiche.

Ancora più cauti in casa Porsche, dove stanno attentamente valutando alternative.