La Proton resta malese: il governo vende a un privato

Per 320 mln di euro, il governo malese ha venduto a DRB Hicom il 42,7% delle sue quote nel costruttore Proton, proprietario del marchio Lotus.

Proton Satria Neo R3 Lotus

Altre foto »

Il governo della Malesia ha venduto il 42,7% delle sue quote nella Proton alla DRB Hicom, azienda malese attiva nel settore automotive. Finiscono così le voci di speculazioni in merito al futuro dell'azienda proprietaria della Lotus che nelle ultime settimane aveva cercato ripetutamente di alienare l'ex brand britannico alle cinesi Saic o BYD.

Giusto la settimana scorsa, Proton aveva comunicato di essere in fase di negoziazione con la General Motors per la vendita di alcune quote o per la cessione della controllata Lotus.

Alla fine la Khazanah Nasional - la holding che possedeva la Proton - ha venduto le sue quote per circa 320 milioni di euro alla DRB Hicom di prorietà del miliardario Syed Mokhtar Al-Bukhary, uno degli imprenditori più ricchi del sudest asiatico, la cui azienda già assembla auto o componentistica per Mercedes, VW, Ford e per i costruttori giapponesi Toyota, Honda e Mitsubishi.

Secondo gli analisti, Proton stava da tempo cercando un partner e una transazione visto che i conti Lotus, in 15 anni di proprietà malese, non sono mai andati bene e visto che la sua quota di mercato nella regione si era dimezzata in soli 5 anni, passando dal 60 al 30%.

Se vuoi aggiornamenti su LA PROTON RESTA MALESE: IL GOVERNO VENDE A UN PRIVATO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 17 gennaio 2012

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".