Area C Milano: modifiche in arrivo per la Congestion Charge

Milano, modifiche in vista per la Congestion charge: alcuni residenti del centro potrebbero essere esentati dal pagamento del pedaggio di 5 euro.

A meno di una settimana dall'entrata in funzione della misura "congestion charge" nell'Area C, a Milano si inizia a parlare di modifiche.

I residenti nel centro storico, coincidente con quella che è stata definita "Area C" per entrare nella quale si paga il pedaggio, hanno infatti protestato duramente nella giornata di ieri criticando il provvedimento e invitando la giunta Pisapia a ritornare sui suoi passi. E così potrebbe essere: "E' possibile qualche modifica per i residenti che escono ed entrano ogni giorno dal centro per andare al lavoro fuori" ha detto l'assessore alla viablità, Pierfrancesco Maran.

In effetti, questa possibilità è stata ampiamente caldeggiata - anche con modi energici e rumorosi - in occasione di un meeting con i residenti avvenuto nella giornata di ieri a Milano proprio per spiegare i contenuti della congestion charge. "E' assurdo dover pagare per rientrare a casa propria" avevano tuonato molti cittadini con abitazione nell'Area C e luogo di lavoro esterno, soprattutto in aree poco servite dai mezzi pubblici.

Ma è stato sollevato anche il problema di chi risiede in vie a senso unico che conducono obbligatoriamente all'uscita di un varco: anche per questi potrebbe arrivare una deroga al provvedimento, come chiesto a gran voce da esponenti dell'opposizione di centrodestra.

Se vuoi aggiornamenti su AREA C MILANO: MODIFICHE IN ARRIVO PER LA CONGESTION CHARGE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 11 gennaio 2012

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".