Fiat assume 180 operai a Pomigliano

L’accordo è frutto dell’incontro tra Fabbrica Italia e i sindacati per la produzione della nuova Panda. Da febbraio ci saranno tre turni.

Fiat assume 180 operai a Pomigliano

di Eleonora D'Uffizi

05 gennaio 2012

L’accordo è frutto dell’incontro tra Fabbrica Italia e i sindacati per la produzione della nuova Panda. Da febbraio ci saranno tre turni.

Saranno 180 le nuove assunzioni entro il 16 gennaio presso lo stabilimento Fiat di Pomigliano d’Arco.

Secondo l’accordo, frutto dell’incontro tra Fabbrica Italia e Fim, Fismic, Uilm e Ugl, gli operai si occuperanno della produzione della nuova Panda in tre turni a partire da febbraio, e a questi potrebbero aggiungersene altri 200 da fine mese.

«In questa fase importante e di crisi», ha spiegato il segretario generale Uilm Campania Giovanni Sgambati, «mentre qualcuno pensa che con la protesta si possano cambiare cose, noi responsabilmente stiamo portando a lavorare i dipendenti che ad oggi sono in cassa integrazione per tornare ad avere uno stabilimento produttivo e funzionante».