Marchionne premiato negli Usa per la leadership globale

Negli Usa Sergio Marchionne ha ricevuto il premio “Dwight D. Eisenhower Global Leadership” per i risultati ottenuti con Fiat e Chrysler.

Marchionne premiato negli Usa per la leadership globale

di Andrea Barbieri Carones

07 dicembre 2011

Negli Usa Sergio Marchionne ha ricevuto il premio “Dwight D. Eisenhower Global Leadership” per i risultati ottenuti con Fiat e Chrysler.

Nuovo riconoscimento per Sergio Marchionne: dopo il premio di manager dell’anno e altri premi in Italia e all’estero, negli USA il Business Council for International Understanding (BCIU) gli ha conferito il premioDwight D. Eisenhower Global Leadership” nel corso della cerimonia annuale che si è tenuta alla New York Public Library.

“Indirettamente – ha commentato Sergio Marchionne – vengono premiate  tutte quelle 250.000 persone che nel mondo hanno lavorato e lavorano per restituire orgoglio e credibilità a Fiat, Fiat Industrial e Chrysler, e che continuano a farlo con rinnovata passione e chiari intenti. Se c’è un’essenza nella leadership, è proprio questa: assumere su di sé l’obbligo morale di fare, di partecipare al processo di costruzione del futuro. E’ questo che rende la leadership un privilegio e una vocazione nobile”.

Il premio “Global Leadership” viene conferito dal 2003 a imprenditori e uomini d’azienda con qualità di leader internazionale, grazie soprattutto al rilevante contributo che hanno fornito al commercio globale.

E’ la prima volta che il riconoscimento premia un esponente del mondo dell’auto. Nella nomina di Marchionne sono stati decisivi anche i risultati ottenuti in meno di 2 anni nel gruppo Fiat Chrysler, per il quale “è stata data attenzione anche ai minimi dettagli e alla qualità dei prodotti, portando l’azienda sulla strada della ripresa e dell’utile”, ha detto Peter Tichansky, presidente e amministratore delegato del BCIU.