Niente targhe alterne: a Milano blocco dei diesel Euro 3

I sindaci dei comuni dell'interland bocciano la misura e scelgono blocco dei diesel Euro 3 e la temperatura in case e uffici.

Niente di fatto per le targhe alterne ipotizzate dal sindaco di Milano Giuliano Pisapia, in sostituzione dell'ordinanza anti-smog, che bloccava il traffico in centro città e che è stata revocata sabato 26 novembre.

Lo ha deciso ieri l'assemblea di primi cittadini dei comuni del milanese, convocata dallo stesso Pisapia per trovare un'alternativa nella lotta all'inquinamento. I 74 sindaci presenti (su 134 invitati) hanno bocciato la proposta delle targhe pari o dispari e optato per una serie di provvedimenti d'urgenza per tamponare la situazione e superare il periodo delle feste natalizie con ambientalisti e commercianti in parte soddisfatti.

Il pacchetto comprende: il divieto di circolazione nella provincia tra le ore 8.30 e le 18.00 per le auto diesel Euro 3 senza filtro antiparticolato; il rifornimento dei negozi effettuato da camion e furgoni Euro 3 diesel senza fap limitato tra le ore 10.00 e le 18.00; la temperatura massima di 21 gradi nelle case e negli uffici (anziché i 22 previsti attualmente); la chiusura delle porte dei centri commerciali e dei grandi magazzini, e non le barriere d'aria, per evitare la dispersione del calore. I divieti saranno in vigore da mercoledì 30 novembre a martedì 6 dicembre, fine settimana esclusi, e saranno i singoli comuni a doverli far rispettare.

«Questo è un passaggio importante per raggiungere un obiettivo molto più ampio» ha detto Pisapia. «Siamo in un periodo particolare per le prossime festività. Ci siamo dati appuntamento a gennaio e continueremo con provvedimenti più coraggiosi che porteranno ad affrontare il problema in modo più generale, non solo in situazione di emergenza».

Mentre i sindaci presenti si dividono tra favorevoli e contrari all'accordo, si definisce soddisfatto l'amministratore di Confcommercio e presidente di Assomobilità Simonpaolo Buongiardino: «Ma iniziamo subito a impostare la strategia per l'inverno 2012. Basta improvvisazioni». Scettico invece Marcello Raimondi, assessore all'Ambiente della regione Lombardia: «Le nostre politiche strutturali sono le più severe in Europa. Il blocco degli Euro 3 diesel non consentirà di riportare il Pm10 sotto il limite di legge».

Se vuoi aggiornamenti su NIENTE TARGHE ALTERNE: A MILANO BLOCCO DEI DIESEL EURO 3 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Eleonora D'Uffizi | 29 novembre 2011

Vedi anche

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

La trattativa per la cessione di Opel a PSA ha attirato l'attenzione della politica e dei governi coinvolti.

Ecco le città più trafficate al mondo nel 2016

Ecco le città più trafficate al mondo nel 2016

Dall’Europa all’Asia, all’America: il TomTom Traffic Index passa al setaccio il grado di congestionamento urbano. E si scopre che Palermo…

Auto e moto: cos

Auto e moto: cos'è il "foglio unico" di circolazione?

Addio carta di circolazione e certificato di proprietà: i dati potrebbero essere accorpati in un unico documento.