Targhe alterne a Milano al posto del blocco del traffico

Pisapia costretto a cancellare il provvedimento: per l'Azienda dei trasporti la situzione presenta forti criticità. Si pensa alle targhe alterne.

Targhe alterne al posto del blocco del traffico. E' stata cancellata, dopo appena 39 giorni dal varo, l'ordinanza anti-smog del sindaco di Milano Giuliano Pisapia, che prevedeva la chiusura del centro della città dopo 14 giorni di inquinamento sopra le soglie d'allarme. La norma, presentata come simbolo di un cambiamento a favore di «rigore e severità», era stata firmata lo scorso 18 ottobre e avrebbe dovuto essere applicata nella giornata di ieri, domenica 27 novembre.   

Il dietrofront è scattato sabato, dopo una serie di discussioni, valutazioni e consultazioni tecniche in Comune. Fondamentale per la decisione è stato il parere dell'Atm, l'Azienda trasporti milanesi: con il blocco della circolazione e il conseguente aumento dei passeggeri di mezzi pubblici si rischierebbe il collasso di un sistema già sovraccarico. La chiusura della cerchia dei Bastioni avrebbe impedito infatti l'accesso al centro a 40mila auto circa e almeno 57mila utenti si sarebbero riversati in autobus, tram, treni e metropolitane (con punte di 7mila persone nei momenti più critici). L'Atm ha fatto presente alla giunta comunale la possibilità di «forti criticità», visto che il potenziamento della rete possibile sarebbe stato solo di 6 o 7 autobus in più nelle ore di punta e di alcuni treni durante il pomeriggio.

Pisapia, Pierfrancesco Maran, assessore alla Mobilità del capoluogo lombardo, e Guido Podestà, presidente della Provincia, hanno preparato nel frattempo una proposta per tamponare la situazione fino a nuovo ordine, che verrà presentata oggi ai sindaci dei 134 Comuni del milanese: circolazione vietata ai mezzi Euro 3 diesel (circa 240mila veicoli) e un periodo di targhe alterne.

Se vuoi aggiornamenti su TARGHE ALTERNE A MILANO AL POSTO DEL BLOCCO DEL TRAFFICO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Eleonora D'Uffizi | 28 novembre 2011

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".