Lamborghini: l’Aventador debutta in Brasile

La vettura più esclusiva del Marchio di Sant’Agata ha esordito in un evento all’aeroporto privato Campo de Marte a San Paolo

Lamborghini Aventador in Brasile

Altre foto »

Dopo il clamoroso successo in Europa, dove ha lasciato senza fiato gli appassionati del Toro e non solo, la Lamborghini Aventador debutta in Brasile: un paese noto per il suo modo di vivere colmo di passione ed entusiasmo.

Il 22 novembre, nell'aeroporto privato Campo de Marte, a San Paolo, la splendida sportiva di Sant'Agata ha fatto il suo ingresso in società tra i media e i clienti della Casa italiana suscitando, per l'ennesima volta, ammirazione e meraviglia.

"Il Brasile è per Lamborghini un mercato giovane, in cui crediamo, e dove prevediamo entro la fine di quest'anno di raddoppiare le vendite rispetto al 2010. Sono sette le Aventador vendute ad oggi in Brasile, delle quali la prima sarà consegnata proprio entro la fine di questo mese". Ha dichiarato Stephan Winkelmann, Presidente e AD di Automobili Lamborghini.

Per i futuri clienti, catturati dal fascino scultoreo dell'Aventador (che noi abbiamo già provato) e dal suono splendido del suo V12 da ben 700 CV, il punto di riferimento a San Paolo sarà lo showroom Lamborghini situato nella Avenida Europa che è stato attivato nel 2009.

Se vuoi aggiornamenti su LAMBORGHINI AVENTADOR inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 23 novembre 2011

Altro su Lamborghini Aventador

Lamborghini Aventador: si avvicina il restyling 2017
Anteprime

Lamborghini Aventador: si avvicina il restyling 2017

La Casa del Toro affina la sua sportiva con specifici test al Nurburgring

Lamborghini Aventador Superveloce by Novitec Torado
Tuning

Lamborghini Aventador Superveloce by Novitec Torado

La supercar italiana ha visto aumentare la sua presenza scenica e la sua potenza grazie al kit di preparazione firmato Lamborghini Aventador

Lamborghini Aventador: si avvicina il restyling
Anteprime

Lamborghini Aventador: si avvicina il restyling

Linee ancora più aggressive per la supercar del Toro con il restyling di metà carriera.