Milano: al posto dell'Ecopass arriva la Congestion charge

La nuova giunta comunale di Milano ha istituto la "Congestion charge", al posto dell'Ecopass. Per entrare in centro si pagherà 5 Euro.

Cambiano le regole relative all'accesso con mezzi a motore all'interno del centro di Milano, amministrativamente compreso all'interno della cosiddetta cerchia dei bastioni spagnoli.

Novità anche nella denominazione del biglietto che ne permette l'ingresso: non più "Ecopass" né "pollution charge" (come a Londra) ma di "congestion charge" parola anglofona che indica un supplemento antitraffico per entrare in quella che dal 16 gennaio in poi, data in cui entreranno in vigore i cambiamenti, si chiamerà Area C.

La giunta comunale prevede di incassare 35 milioni di Euro. A parte i termini verbali, le modifiche riguardano chi dovrà pagare la tariffa fissa di 5 Euro per entrare in centro in auto tra le 7.30 e le 19.30 dei giorni feriali: non più i veicoli inquinanti, ma tutti quelli a motore con più di 2 ruote.

Eccezioni

 - Traffico di servizio

I van o i furgoni adibiti al trasporto merci avranno 3 agevolazioni: la prima prevede che per 5 Euro si possa parcheggiare anche per 2 ore negli spazi apposta. La seconda, di 3 Euro, consente l'ingresso ma non la sosta. La terza prevede deroghe per 12 mesi al divieto di circolazione per quei mezzi adibiti a trasporto merci, alimentati a gasolio Euro 3 e che espletano servizi di pubblica utilità oppure che effettuano servizi a favore delle residenze. Agevolazioni anche per i bus turistici alimentati a gasolio Euro 3.

 - Residenti

Chi risiede nell'Area C avranno 40 ingressi gratuiti. Dal 41° in avanti si pagherà una tariffa speciale di 2 Euro. Il criterio è quello di favorire gli spostamenti in auto saltuari.

Esenzioni

Non pagheranno la Congestion charge i veicoli a metano, quelli a gpl, elettrici, ibridi o bifuel. Esenzione anche per le auto con targa consolare, quelli delle forze dell'ordine e dei servizi di emergenza.

Divieti

Non potranno entrare in centro neppure pagando i veicoli a benzina immatricolati prima della legge europea cosiddetta "pre Euro" (che classificava le auto in base al grado di inquinamento) e quelli a gasolio fino a Euro 3 (compreso).

Se vuoi aggiornamenti su MILANO: AL POSTO DELL'ECOPASS ARRIVA LA CONGESTION CHARGE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 07 novembre 2011

Vedi anche

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Un dossier che conterrebbe valori di NOx alterati pubblicato da Libération. Renault puntualizza: "Mai violato alcuna normativa".

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

La trattativa per la cessione di Opel a PSA ha attirato l'attenzione della politica e dei governi coinvolti.

Ecco le città più trafficate al mondo nel 2016

Ecco le città più trafficate al mondo nel 2016

Dall’Europa all’Asia, all’America: il TomTom Traffic Index passa al setaccio il grado di congestionamento urbano. E si scopre che Palermo…