Rc auto gratis: il rimborso non supererà il 70% del totale

A causa di una legge del 1961, il rimborso chiesto alle compagnie da parte dell’Istituto di vigilanza coprirà solo il 70% dell’importo.

Rc auto gratis: il rimborso non supererà il 70% del totale

di Francesco Donnici

28 aprile 2015

A causa di una legge del 1961, il rimborso chiesto alle compagnie da parte dell’Istituto di vigilanza coprirà solo il 70% dell’importo.

Negli ultimi tempi alcune Case automobilistiche hanno proposto una interessante promozione comprensiva di un anno di RCA gratuita. Purtroppo, gli utenti che hanno sottoscritto questo tipo di polizza si sono trovati nella spiacevole situazione di non poter usufruire dei benefici della classe di merito acquisita prima di accettare l’offerta, ovvero della possibilità prevista dalla legge Bersani – utilizzata spesso dai neopatentati – di acquisire la classe più bassa di un parente prossimo, come ad esempio un genitore, un fratello o un coniuge.

Per ovviare a questo problema, l’IVASS (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni) ha chiesto alle tre compagnie assicurative coinvolte in questo caso di “rimborsare la differenza già pagata da chi ha sottoscritto la polizza gratis e si è ritrovato con un premio maggiore senza aver fatto incidenti”.

Purtroppo però, la storia non ha un vero e proprio lieto fine perché a causa di una legge del 1961, le compagnie di assicurazione saranno tenute a rimborsare solo il valore della polizza, escluse le imposte. Purtroppo queste ultime pesano sul costo dell’assicurazione per il 33% dell’importo totale, il che significa che su una polizza di 1.000 euro, saranno rimborsati appena 670 euro.