Assicurazione auto: attestato di rischio da giugno via Internet

Da giugno l'attestato di rischio RC Auto potrà essere spedito via Internet sfruttando social network, Whatsapp ed email.

In un mondo sempre più orientato al Web e ai social network cambiano usi, costumi e abitudini quotidiane, di conseguenza si adegua anche la burocrazia. Un esempio del potere crescente che siti come Facebook e Twitter hanno assunto arriva dal mondo delle assicurazioni, con le compagnie che da giugno avranno la possibilità di rilasciare l'attestato di rischio via Internet e non più esclusivamente in formato cartaceo. 

La novità è stata rivelata da Antonio De Pascalis, capo del servizio studi IVASS, durante un incontro a cui hanno preso parte l'ANIA, i rappresentanti delle imprese e quelli delle associazioni dei consumatori. 

Tra poco più di un mese, quindi, l'attestato di rischio delle polizze RC Auto potrà essere spedito all'assicurato tramite social network come Facebook e Twitter, nonché per mezzo di Whatsapp (un'applicazione di messaggistica per dispositivi mobili) e posta elettronica

Tra gli effetti di snellimento burocratico assicurati dalla tecnologia digitale c'è anche l'obbligo, per le compagnie di assicurazione, di accettare una dichiarazione sostitutiva per poi procedere con i loro mezzi ad effettuare i controlli di verifica. Esattamente il contrario, quindi, rispetto a quanto avvenuto finora, quando il contraente rischiava di essere penalizzato nella propria classe di merito nel caso in cui non fosse in grado di presentare l'attestato di rischio. 

Da notare comunque che quanti desiderano affidarsi ancora al vecchio documento di carta potranno richiederlo in tale formato, ma in quel caso non si dovrà più esporre sull'auto.

Se vuoi aggiornamenti su ASSICURAZIONE AUTO: ATTESTATO DI RISCHIO DA GIUGNO VIA INTERNET inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 27 aprile 2015

Vedi anche

Tommy 2.0, il dissuasore che protegge i parcheggi per i disabili

Tommy 2.0, il dissuasore che protegge i parcheggi per i disabili

Ideato dal giornalista Gianluca Nicoletti, questo geniale dispositivo dovrebbe presto diffondersi sulle strade del 1° Municipio di Roma.

Apple punta alla McLaren, ma la Casa di Woking smentisce

Apple punta alla McLaren, ma la Casa di Woking smentisce

L'azienda di Cupertino potrebbe acquisire la McLaren per usufruire delle sue tecnologie e puntare alla guida autonoma.

Tesla Model S: gli hacker ne prendono il controllo

Tesla Model S: gli hacker ne prendono il controllo

Un attacco hacker ha consentito di prendere il controllo della Tesla Model S. Il bug software è stato corretto, ma i dubbi sulla sicurezza rimangono.