Autostrade: i rincari arrivano al 20%

Viaggi amari per gli automobilisti. Gran parte della rete autostradale ha subito aumenti dei pedaggi. Record alla Torino–Milano: 19,46%

Altro che crisi: ci sono delle tariffe che, anziché diminuire come le leggi del mercato vorrebbero, fanno dei continui balzi in avanti. Fra gli aumenti più ambiti, e che non fanno altro che tartassare gli automobilisti e chi, al volante, ci lavora, ci sono le autostrade, che nel "ponte" dello scorso 1 Maggio hanno ricevuto aumenti arrivati anche al 20 %.

Si tratta di incrementi "generalizzati", che però, grazie (o a causa) degli "arrotondamenti" sempre per eccesso, si sono tradotti in rincari consistenti, che hanno interessato soprattutto le reti autostradali concesse a società esterne all'ANAS.

Nel dettaglio, gli aumenti sono stati del 4,57 % per il tunnel del Fréjus (gestito dalla SITAF), del 4,55 % per l'Autostrada Ligure-Toscana (tratti Sestri Levante-Livorno, Viareggio- ucca e Fornola-La Spezia), del 5,14 % per la SAT (Livorno-Rosignano Marittimo). Gli aumenti più consistenti sono del 9,30 % relativo alla Asti-Cuneo e, nei tratti gestiti dalla SATAP, il 12,63 % di aumento subito dalla Torino-Piacenza e il record del 19,46 % che ha interessato la Torino-Milano.

La tabella degli altri tratti vede l'aumento delle tariffe del 2,4 % attuato da Autostrade per l'Italia, 2,48 % della Milano-Serravalle, 2,61 % per le Autostrade Centro Padane, 1,59 % della Brescia-Padova, 1,57 % per l'Autobrennero, 0,51 % al Raccordo autostradale Valle D'Aosta, 0,73 % alla Torino-Savona, 1,83 % alla Autofiori, 2,9 % relativo alla rete della SAV (Società Autostrade Valdostane) e del 2,71 % per il Raccordo del Gran San Bernardo.

Poche autostrade si salvano: la stessa ANAS ha comunicato infatti che la rete delle Autovie Venete, dell'Autostrada dei Parchi A24 Roma-Teramo e del Consorzio Autostrade Siciliane non hanno avuto alcun aumento.

Se vuoi aggiornamenti su AUTOSTRADE: I RINCARI ARRIVANO AL 20% inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 05 maggio 2009

Vedi anche

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

In Lombardia è previsto uno sconto del 10% sul bollo auto per chi sceglie la domiciliazione bancaria.

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Emendamento PD alla Legge di Stabilità: dal 2018 i centri revisione controlleranno anche la situazione bollo. Niente collaudo per chi non pagherà.

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell'auto

L'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca avrà conseguenze anche sul mondo dell'auto, con particolare attenzione ad emissioni e delocalizzazione.