McLaren MP4-12C: rallenta la produzione

Una serie di problemi di gioventù hanno convinto McLaren a rallentare la produzione della MP4-12C, con conseguente ritardo per le consegne.

McLaren MP4-12C: rallenta la produzione

Tutto su: McLaren MP4-12C

di Giuseppe Cutrone

07 ottobre 2011

Una serie di problemi di gioventù hanno convinto McLaren a rallentare la produzione della MP4-12C, con conseguente ritardo per le consegne.

La McLaren MP4-12C rallenta. In realtà, a rallentare momentaneamente è stata la produzione e ciò è stato deciso direttamente dal costruttore, che sebbene non abbiamo specificato in dettaglio i motivi che hanno portato a questa misura, ha dovuto ammettere che ci sono dei problemi relativi alla qualità di alcune componenti.

Secondo le indiscrezioni ci sarebbero stati alcuni problemi con alcuni degli esemplari della supercar prodotti finora, tanto che la McLaren ha sentito l’esigenza di rivedere alcuni dei passaggi relativi alla produzione del modello, cercando al tempo stesso di evitare ogni genere di allarmismo in quanto i problemi riscontrati sarebbero di scarsa rilevanza e comunque non in grado di mettere a rischio la sicurezza o le prestazioni.

Le voci che si sono rincorse parlano di imperfezioni nell’installazione dei cavi elettrici del cruscotto, difetti alle guarnizioni che avrebbero portato a infiltrazioni d’acqua, condensa all’interno dei fari, problemi ai tubi del freno e al sistema di apertura delle portiere. A questi si aggiungono dei difetti rilevati al sistema di intrattenimento Iris e dei problemi per il caricamento delle batterie.

Si tratta quindi di difetti di gioventù come tanti che spesso capitano su molti modelli, con l’aggravante che in questo caso, però, si tratta di una vettura esclusiva, una supercar il cui prezzo supera i 200.000 euro e dalla quale la clientela pretende giustamente una qualità di costruzione impeccabile.

Per la McLaren MP4 12C è quindi un piccolo scivolone, che pur non avendo forse conseguenze degne di nota sull’immagine del marchio e della vettura in questione comporterà comunque qualche ritardo con le consegne, che dovrebbero slittare di un paio di settimane rispetto a quanto previsto.