Smog: Milano rischia il blocco del traffico

In seguito al superamento dei limiti di Pm10, il sindaco di Milano potrebbe decidere per il blocco alla circolazione dei veicoli inquinanti.

Smog: Milano rischia il blocco del traffico

di Andrea Barbieri Carones

04 ottobre 2011

In seguito al superamento dei limiti di Pm10, il sindaco di Milano potrebbe decidere per il blocco alla circolazione dei veicoli inquinanti.

Il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, potrebbe firmare lo stop alla circolazione delle auto qualora le concentrazioni di Pm10 continuino a registrare valori sopra la norma. Alcune delle centraline installate in vari punti della città, infatti, hanno registrato il valore di 57 microgrammi per metro cubo mentre il limite è 50.

Qualora anche nella giornata di oggi e di domani i valori restassero elevati, il sindaco applicherà l’ordinanza 2/2011 che prevede che dopo 12 giorni consecutivi di polveri sottili oltre i limiti prima si blocchino i mezzi pesanti e poi – nella giornata di domenica  fra le 10 e le 18 – tutti i veicoli. A queste misure, seguirebbe la limitazione della circolazione all’interno del comune di Milano delle vetture a benzina Euro 0 e dei motori diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 non dotati di filtro antiparticolato.

Il blocco ai mezzi inquinanti potrebbe infatti scattare dopo 7 giorni di superamento dei limiti e non dopo 12 come avviene oggi. Ma si fermeranno anche tutti i veicoli con motori non adeguati alle norme odierne (quelli citati prima).

Giro di vite anche sulla cosiddetta emergenza sanitaria, che se un tempo iniziava al 18° giorno ora potrebbe scattare al 14° e che porterebbe a provvedimenti molto restrittivi a iniziare dal blocco totale della circolazione – limitatamente al centro storico o alla cerchia dei Bastioni spagnoli –  per i veicoli inquinanti e divieto di circolazione in tutta la città anche per i diesel Euro 3.