eCall, dal 2015 soccorso "automatico" sulle auto

La Ue ha disposto che entro il 2015 dovrà essere obbligatorio il dispositivo eCall che chiama automaticamente i soccorsi in caso di incidente.

Gli incidenti in Europa, seppur in diminuzione, sono sempre molti ed ogni anno lasciano sull'asfalto migliaia di vite. Per questo l'Ue, attraverso l'operato di Neelie Kroes e Antonio Tajani, vicepresidenti della Commissione e rispettivamente responsabili per la digitalizzazione e l'industria, ha deciso che dal 2015 tutte le auto nuove vendute nel Vecchio Continente monteranno il sistema eCall.

Si tratta di un dispositivo elettronico in grado di chiamare automaticamente 112, il numero europeo d'emergenza, nel caso si verifichi un incidente grave. Attraverso una richiesta immediata infatti, si ritiene che l'arrivo dei soccorsi possa essere più rapido del 40% nelle zone di città e addirittura del 50% in quelle di campagna. Tutto questo potrebbe aiutare a salvare molte vite e a ridurre in maniera significativa le sofferenze dei feriti.

Attivato dai sensori dell'airbag, ma anche attraverso una procedura manuale, l'eCall ha un costo stimato inferiore ai 100 euro per ogni autovettura, ma il suo valore in caso d'incidente è nettamente superiore.

Se vuoi aggiornamenti su ECALL, DAL 2015 SOCCORSO "AUTOMATICO" SULLE AUTO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 09 settembre 2011

Vedi anche

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".

Pedaggi autostradali: i nuovi aumenti 2017

Pedaggi autostradali: i nuovi aumenti 2017

Con l’inizio del nuovo anno arrivano i nuovi aumenti nel 2017 dei pedaggi autostradali caratterizzati da una media dello 0,6%.