Toyota studia sistemi di produzione anti-terremoto

Il terremoto dell’11 marzo ha bloccato la produzione degli stabilimenti, anche in Europa: ora Toyota cerca una soluzione per il futuro.

Toyota studia sistemi di produzione anti-terremoto

di Simonluca Pini

09 settembre 2011

Il terremoto dell’11 marzo ha bloccato la produzione degli stabilimenti, anche in Europa: ora Toyota cerca una soluzione per il futuro.

Dopo il terremoto e lo tsunami che ha colpito il Giappone nello scorso marzo, i costruttori automobilisti del Sol Levante hanno subito un brusco calo delle immatricolazioni, a causa di stop forzati nella produzione.

Toyota, tra i marchi più colpiti dal catastrofico evento naturale, ha dovuto rallentare o sospendere  la costruzione di autovetture in diversi stabilimenti sparsi in tutto il mondo, a causa dei danni subiti dalle sue fabbriche in patria e dai propri fornitori nipponici.

Il blocco della produzione ha avuto pesanti ripercussioni sul marchio giapponese, con un calo delle vendite che ha quasi toccato il 30%. Il vice presidente esecutivo di Toyota Shinichi Sasaki, ha annunciato la realizzazione di un piano di produzione in caso di terremoto, capace di ripartire in meno di 14 giorni dopo il sisma. ” Stiamo facendo gli ultimi controlli per capire come tornare operativi nel giro di due settimane dopo la scossa e il piano di intervento è completato all’80%” ha dichiarato Sasaki.

Per evitare l’emergenza terremoto in futuro, Toyota ha già deciso tre azioni da intraprendere. La prima sarà quella di aumentare il numero di componenti standardizzati, prodotti fuori dal Giappone e utilizzati da diversi produttori.

La seconda azione coinvolgerà direttamente i fornitori di Toyota: oltre a costruire fabbriche con strutture anti-sismiche, dovranno aumentare le scorte di magazzino dei componenti costruiti esclusivamente in Giappone.

Il terzo passo per evitare il blocco della produzione sarà quello di rendere più indipendenti gli stabilimenti in Europa e negli Stati Uniti , utilizzando fornitori che producono esclusivamente in Giappone.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...