Ford dice addio al lettore CD

Entro il 2015 2 milioni di nuovi modelli, in Europa, utilizzeranno le più snelle e pratiche librerie digitali.

Ford dice addio al lettore CD

di Francesco Giorgi

17 agosto 2011

Entro il 2015 2 milioni di nuovi modelli, in Europa, utilizzeranno le più snelle e pratiche librerie digitali.

C’era una volta il lettore CD. In effetti c’è ancora; tuttavia, come accade per gli impianti “domestici”, anche il supporto per CD di bordo è pronto a segnare il passo alle molto più avanzate – e già collaudate – tecnologie multimediali.

Il prossimo passo, anzi, sarà la completa eliminazione di qualsiasi lettore CD, a tutto vantaggio di iPod e delle altre librerie digitali.

Un esempio, in questo senso, arriva da Ford, che in questi giorni ha comunicato la prossima rottamazione del CD nell’impianto stereo della propria auto. Il futuro della musica da viaggio, quindi, sarà molto più snello e pratico. Basta con la ricerca dei CD dentro i cassetti e i vani portaoggetti: basta una “penna” e il gioco è fatto.

Sheryl Connelly, responsabile della Divisione Global Trends di Ford, spiega così la vicina rivoluzione tecnologica per l’autoradio: “La tecnologia di intrattenimento a bordo vive una fase di cambiamento più veloce anche rispetto a qualsiasi altro elemento della vettura. Per questo siamo giunti alla conclusione che il lettore CD sia destinato a scomparire, di fronte alla sempre maggiore diffusione delle nuove tecnologie”.

Nel dettaglio, il progetto Ford prevede l’installazione sulla plancia della nuova Focus di una presa Usb, che permetterà la connessione con iPod e altri dispositivi digitali. Entro il 2015, i piani del Gruppo dell’Ovale blu indicano che due milioni di Ford in Europa saranno equipaggiate con il nuovo sistema multimediale.