Audi Q3 RS, un SUV sportivo da 340 CV

La nuova Audi Q3 potrebbe essere proposta nel prossimo futuro nella variante sportiva RS capace di ben 340 CV.

Audi Q3 RS, un SUV sportivo da 340 CV

di Francesco Donnici

04 luglio 2011

La nuova Audi Q3 potrebbe essere proposta nel prossimo futuro nella variante sportiva RS capace di ben 340 CV.

A poche settimane dall’inizio delle prevendite della nuovissima Audi Q3 – attesa nelle concessionarie a partire dal mese di ottobre – arrivano inedite informazioni relative ad una sportivissima versione del crossover tedesco che potrebbe fregiarsi dell’altisonante nome RS, acronimo del reparto sportivo della Casa dei quattro anelli Renn Sport.

Dopo le precedenti indiscrezioni su una prima variante “S” della Q3, spinta dal potente e versatile 2.0 litri TFSI portato a 265 CV, il recente SUV della Costruttore di Ingolstadt potrebbe essere proposto nel prossimo futuro con il potente 2.5 litri turbo che equipaggia la TT-RS e la RS3 Sportback, stando alle ultime dichiarazioni fatte alla stampa tedesca da Stephan Reil, capo della Quattro GmbH e forte sostenitore all’interno del Gruppo tedesco di questa variante sportiva dedicata alla Q3.

L’unità propulsiva in questione è dotata di iniezione diretta di benzina e di un generoso turbocompressore con [glossario:intercooler] capace di  estrapolare da generoso cinque cilindri ben 340 CV e 460 Nm di coppia massima disponibile nell’arco di giri compreso tra i  1600  e i 5300 giri/min. La potenza sarà scaricata sulla trazione integrale permanente “Quattro” tramite  il sofisticato cambio doppia frizione S-Tronic, dotato di ben sette rapporti. L’installazione del potente 5 cilindri Turbo non sembra però così scontata considerando le affermazioni dello stesso Reil, il quale ha parlato di alcuni problemi strutturali da superare relativi ai supporti del motore della Q3, che risultano posizionati in modo differente rispetto a quelli della RS3 e della TT-RS.  

Per quanto riguarda invece la parte estetica, la vettura sarà caratterizzata dai tipici stilemi sportivi a cui ci hanno abituato i modelli più estremi di Casa Audi: Il frontale si distinguerà per l’inedita calandra a nido d’ape e per le generose aperture incastonate nel nuovo paraurti, dotato anche di un inedito splitter aerodinamico. Anche gli interni saranno improntati alla massima sportività, mescolata alla classica cura per i dettagli a cui ci ha abituato il costruttore teutonico: in particolare il volante sfrutterà la massima ergonomia per agevolare la guida sportiva, mentre per i sedili ad alto contenimento, la Casa teutonica si affiderà – come fatto più volte in passato – agli specialisti della Recaro.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...