Audi A9: l’ammiraglia si fa sportiva

A Ingolstadt preparano la nuova vettura – trazione integrale e motore V8 da 520 cavalli – per rivaleggiare con Mercedes CL e Aston Martin Rapide.

Audi A9: l'ammiraglia si fa sportiva

di Lorenzo Stracquadanio

30 maggio 2011

A Ingolstadt preparano la nuova vettura – trazione integrale e motore V8 da 520 cavalli – per rivaleggiare con Mercedes CL e Aston Martin Rapide.

Occorrerà attendere ancora qualche anno, ma nel 2015 dovrebbe finalmente arrivare la futura Audi A9, vettura di segmento premium che dovrebbe collocarsi al di sopra dell’ammiraglia A8. Pochissime le notizie trapelate al momento dal quartier generale di Ingolstadt. Non è dato infatti sapere se si tratterà di una coupé 4 porte, classica 2 porte o persino un modello convertibile.

Quello che però appare chiaro è che la futura Audi A9 andrà a confrontarsi direttamente con vetture del calibro di Aston Martin Rapide (e qui si propende per una coupé 4 porte) e Mercedes CL, (coupé tradizionale).

Come da copione in casa Audi grande spazio alle tecnologie più avanzate con l’impiego di materiali ultraleggeri per scocca e carrozzeria, già visti sulle sorelle A8 e R8. L’impianto produttivo del resto sarebbe il centro tecnologico di Neckarsulm da cui dovrebbe uscire nel 2015 per la commercializzazione definitiva.

Grande incognita anche per quanto riguarda i motori. Le ipotesi più probabili, al momento, sarebbero un V6 da 3 litri sovralimentato da oltre 200 cavalli come primo step, affiancato da un’unità decisamente più spinta e assetata: un V8 biturbo da 4 litri in grado di erogare ben 520 cavalli di potenza (progettato in collaborazione con Bentley). Unica cosa certa è che la nuova Audi A9 adotterà certamente la trazione integrale Quattro.