Dacia: in futuro il design sarà più razionale

Il capo dello stile Renault parla del carattere estetico che dovranno avere i prossimi modelli.

Foto Dacia Duster

Altre foto »

La Renault è un marchio in salute, lo dimostrano i dati del mercato che nel 2010 hanno visto la Casa della Losanga aumentare le vendite da 1.86 milioni di unità del 2009 a 2,12 milioni del 2010. Cifre a cui bisogna aggiungere l'aumento delle vendite delle auto con il brand low cost Dacia, cresciute del 31,7%.

Per i prossimi anni però, il ruolo della Casa rumena dovrà essere ancora più incisivo e per farlo sarà indispensabile differenziare in maniera netta il design delle vetture Dacia da quelle Renault. "Le Renault esprimeranno più emotività - spiega Laurens van den Acker, responsabile del design Renault Renault - mentre le Dacia saranno più razionali". In pratica le auto rumene saranno più nordiche nello stile per esprimere meglio il concetto di robustezza.

Con questa distinzione la Renault mira a rendere ancora più identificabili le sue auto tra le vetture presenti nei mercati internazionali a partire dai prossimi modelli Dacia: una vettura da famiglia e un mezzo commerciale leggero, che lancerà sul mercato nel  2012.

Se vuoi aggiornamenti su RENAULT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 04 maggio 2011

Altro su Renault

Renault Scenic dCi 130 CV vs Renault Grand Scenic dCi 160 CV: la prova su strada
Prove su strada

Renault Scenic dCi 130 CV vs Renault Grand Scenic dCi 160 CV: la prova su strada

La vettura tuttofare della Losanga si rinnova nel segno del design, mantenendo inalterate le solite doti di automobile fortemente versatile e ricca di comfort.

Nuova Renault Clio Turbo GPL: citycar ecosostenibile
Ultimi arrivi

Nuova Renault Clio Turbo GPL: citycar ecosostenibile

Renault arricchisce l’offerta della nuova CLIO con il nuovo motore TURBO GPL da 90 CV forte di brillanti prestazioni e costi di gestione molto bassi.

Renault a Retromobile 2017
Anteprime

Renault a Retromobile 2017

La Casa francese esporrà una VIVA GRAND SPORT Coupé del 1939, rimarcando il concetto di eleganza nel suo design.