Subaru: la WRX STi sarà un modello indipendente

La nuova sportiva delle Pleiadi non nascerà dalla base della nuova Impreza, ma avrà uno sviluppo autonomo.

Subaru: la WRX STi sarà un modello indipendente

di Valerio Verdone

28 aprile 2011

La nuova sportiva delle Pleiadi non nascerà dalla base della nuova Impreza, ma avrà uno sviluppo autonomo.

L’Impreza cambia volto, la berlina sportiva Subaru verrà presto immolata sull’altare dell’ecologia ed avrà l’ingrato compito di ridurre consumi ed emissioni. Il suo boxer infatti, non godrà più della spinta del turbocompressore, ma si limiterà ad erogare 150 pulitissimi cavalli attraverso un propulsore di 2 litri aspirato.

Alle prestazioni pure, quelle che generano adrenalina e invocano a gran voce il mondo dei rally, penserà un modello pensato esclusivamente per il piacere della guida: la nuova WRX STi. Quest’ultima non avrà nulla in comune con la nuova Impreza e verrà sviluppata in modo del tutto indipendente.

Una bella notizia per gli appassionati di quest’auto gloriosa che ha trionfato nei rally e convinto su strada. La nuova WRX STi dovrebbe partire da un cuore collaudato, l’attuale 2.5 boxer da 300 CV che, insieme ad un nuovo telaio e all’elettronica sofisticata made in Japan, rappresenterà un nuovo punto di riferimento nella categoria.

E non potrebbe essere altrimenti visto che la sua rivale di sempre, la Mitsubishi EVO perderà la sua natura corsaiola in virtù di un carattere più ecologico. Di conseguenza, la sportiva delle Pleiadi rimarrà l’unica rappresentante di una nicchia di auto specialistiche pensate per i rally e approdate sulla strada.